34.1 C
Palermo

Attentato di Notre Dame, il sindaco di Lampedusa: “Nessuno può accusarci”

DaLeggere

L’attentato di questa mattina nella Cattedrale di Notre Dame, costato la vita a tre persone uccise dal tunisino Brahim Aoussaoui ha un collegamento con l’Italia, nello specifico Lampedusa. Il 21enne infatti era sbarcato nell’isola delle Pelagie, insieme ad altri suoi connazionali, il 20 settembre scorso.

Dopo l’identificazione era stato indagato dalla Procura di Agrigento per immigrazione clandestina e poi espulso dall’Italia. L’attentatore pare abbia lasciato la Sicilia per poi arrivare in Puglia e da lì in Francia.

“Servono maggiori controlli ma Lampedusa non può essere accusata di nulla”, dice il sindaco Totò Martello. “Sarebbe un grave e pericoloso errore raccontare questa vicenda con semplificazioni che rischiano di spazzare via l’impegno e i sacrifici della nostra comunità sul fronte umanitario”.

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli