11.6 C
Palermo
domenica 28 novembre 2021 - Ultimo aggiornamento alle 23:03

La Sicilia vince l’Oscar degli amari: assegnato ad Amaranca il “World Liqueur Awards”

DaLeggere

Covid in Italia, 12.877 contagi e 90 morti: il bollettino del 27 novembre

Sono 12.877 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia oggi, sabato 27 novembre 2021, secondo i dati e i numeri Covid– regione per regione – del bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute.

Obbligo mascherina all’aperto, Boccia: “Inevitabile prima di Natale”

“Tornano le varianti, tornano le prime zone gialle come in Friuli Venezia Giulia; così com’era prevedibile, l’emergenza Covid-19 non è finita".

Nordcorea, Kim Jong-un vieta il giubbotto di pelle

Solo il partito può decidere chi si può mettere un giubbotto di pelle in Corea del Nord. Il leader nordcoreano Kim Jong un ha cominciato ad esibirlo nel 2019 e presto è diventata una moda.

Variante sudafricana Omicron, Gismondo: “Allarmismo da incoscienti”

Sulla variante sudafricana Omicron del Covid “si stanno già diffondendo voci allarmistiche”, con “conseguenze che abbiamo già visto, con il crollo in borsa".

La Sicilia vince l’Oscar degli amari: è stato assegnato ad “Amaranca” il World Liqueur Awards 2021, uno dei premi più ambiti del settore come “migliore amaro del mondo”. Il liquore, prodotto sull’Etna, si è aggiudicato la Medaglia d’Oro nella prestigiosa competizione internazionale che si è svolta a Londra nei giorni scorsi.

Siamo particolarmente felici di questo riconoscimento – spiega il fondatore Santo Romeoper noi rappresenta non soltanto un importante traguardo, un prezioso punto di arrivo, ma soprattutto un momento di crescita e ulteriore partenza per continuare ad esportare in tutto il mondo i sapori del nostro amato vulcano”.

“Amaranca”, l’Amaro Nobile dell’Etna, è nato nel 1998 grazie all’intuizione, al gusto e all’esperienza di Romeo, che coltivava da anni nel suo cuore il desiderio di creare il primo amaro siciliano a base di arancia selvatica amara attraverso la lavorazione del frutto, a cui aggiungere erbe officinali e radici raccolte sulle pendici del vulcano. Ad ispirarlo un suo avo, Don Totò, che nella Sicilia del dopoguerra era dedito alla coltivazione degli agrumi e all’estrazione degli oli essenziali (cosiddetta “i’spiritara”). Oggi è un’eccellenza dell’isola e la punta di diamante dell’azienda e i dettagli della ricetta e degli ingredienti rimangono “top secret”.

Per i figli del fondatore, i fratelli Marco e Antonello Romeo, si tratta di “una scommessa vinta, che soddisfa il lavoro fatto in questi anni con grande passione e determinazione per fornire ai consumatori un composto 100% made in Sicily che nel tempo potrà affermarsi ancora di più come fiore all’occhiello nell’ambito dell’offerta alcolica autoctona“.

Amaro al punto giusto, grazie alla presenza della zucchero che si avverte a malapena, il caramello si mescola con le note frizzanti delle erbe e delle radici etnee completando il gusto dell’arancia, predominante ma non invadente; un finale da rabarbaro, corretto al grado alcolico di 30°: l’inconfondibile sapore e l’avvolgente profumo hanno stregato le papille gustative dei numerosi esperti della giuria del concorso inglese, cui partecipano decine di aziende di prodotti alcolici da tutto il pianeta divise per categorie.

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli

Covid in Sicilia, 645 nuovi positivi e 8 vittime: il bollettino

I dati del bollettino quotidiano del ministero della Salute: ecco le rilevazioni del 27 novembre.

Orrore a Messina, abusi sessuali sulla figlioletta: video diffusi in chat. Arrestato

L'orco era proprio il papà che la costringeva ad avere rapporti sessuali per poi filmarli e condividerli con altri.

Falsa disabile per avere trasferimenti e permessi: docente indagata a Lentini

Indagata una docente a Siracusa con l'accusa di truffa ai danni dello Stato. L'indagine della Guardia di Finanza di Lentini nei confronti di una insegnante.

Trapani, arrestato messaggero di Messina Denaro: deve scontare 3 anni

I carabinieri della Stazione di Gibellina hanno arrestato Leonardo Agueci, 34 anni. L'uomo era già finito in manette nell'agosto del 2015 nell’ambito dell’operazione "Ermes".

Caso Denise, Piera Maggio: “Temiamo l’oblio, ma chiediamo solo la verità”

"Abbiamo paura per quello che potrebbe accadere in futuro al nostro caso, l'oblio totale".