19 C
Palermo
lunedì 17 maggio 2021 - Ultimo aggiornamento alle 02:14

Riforma gestione rifiuti, Culotta (Pd): “Con l’ok dell’Ars, sistema a rischio collasso”

DaLeggere

Coprifuoco, Speranza: “Dati in miglioramento, si può allentare”. Domani la cabina di regia

“Con dati in miglioramento possiamo allentare e poi superare il coprifuoco” in Italia. Lo dice il ministro della Salute, Roberto Speranza, durante la sua visita agli Internazionali d’Italia di Tennis a Roma. 

Coronavirus in Italia, 5753 contagi e 93 morti: il bollettino del 16 maggio

Sono 5.753 i contagi da Coronavirus in Italia oggi, 16 maggio, secondo i dati regione per regione nel bollettino della Protezione Civile.

Covid, gli effetti dei vaccini in Italia: crollo dei contagi e dei morti

Trentacinque giorni dopo la prima dose di vaccino, il rischio decesso per Covid cala del 95%; il rischio di ricovero del 90%; quello di contrarre l’infezione dell’80%.

Coronavirus, superata la soglia dei 27 milioni di somministrazioni in Italia

Sono 27.011.116 le dosi di vaccino contro il Covid somministrate in Italia e 8.475.672 (pari al 14,30% della popolazione) le persone che hanno ricevuto anche la seconda dose.

Il 20 aprile la commissione Ambiente all’Ars ha dato il via libera al ddl di riforma dei rifiuti. Ora il testo, all’epoca definito dal segretario regionale del Pd, Anthony Barbagallo, “una non riforma che rischia di mandare in tilt il sistema”, sta per arrivare in Aula. I dem ritornano sull’argomento attraverso il dipartimento Rifiuti esprimendo “grande preoccupazione per quello che, entro pochi giorni, rischia di consumarsi dentro l’Assemblea Regionale Siciliana – afferma la responsabile Magda Culotta  – ossia l’approvazione di una riforma che non risolverebbe i problemi della Sicilia e che manderebbe definitivamente in tilt un sistema che, a piccoli passi, sotto lo sguardo attento di tanti amministratori e i sacrifici di molti cittadini, in molte zone dell’Isola, inizia a funzionare”.

“È un testo – quello del governo Musumeci – completamente da riscrivere, che arriva in maniera anacronistica alla vigilia del collasso del sistema stante la totale inadeguatezza degli impianti esistenti rispetto alla produzione di rifiuti dell’Isola. Siamo di fronte a un ddl che non trova rispondenza nel Piano Rifiuti – aggiunge Culotta(che come sappiamo è anch’esso tutto da riscrivere), distante da tutto l’impianto normativo nazionale ed europeo degli ultimi 10 anni, che cambia le autorità di gestione dalle SRR alle ADA, con una trasformazione eterogenea lunga, tortuosa e ricca di impedimenti che alimenteranno contenziosi e, certamente, nuocerà alla normale gestione del servizio”.

“Non solo, ma l’iter non garantisce per nulla il bacino di occupati nel settore, considerato che il passaggio dalle attuali alle future società non sembra essere così automatico buttando nell’incertezza i lavoratori e le loro famiglie, con l’aggravante che tutti i costi di trasformazione sarebbero scaricati sui Comuni e dunque in ultimo sui cittadini”.

“Comuni che verrebbero sostituiti dalle ADA anche nella gestione della tariffa provocando così un disallineamento con la normativa nazionale. Il PD Sicilia – conclude Culottaè pronto a dare battaglia con i suoi sindaci e suoi parlamentari in tutte le sedi opportune per fermare una riforma che fa acqua da tutte le parti, che va disinnescata in tempo utile ad evitare che si consumino scelte scellerate ai danni dell’ambiente e dei cittadini”.

 

 


Articoli correlati:

Ars, ok al ddl rifiuti. Barbagallo: “È una non riforma, sistema in tilt”

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli

Delitto Roberta Siragusa, il 26 maggio incidente probatorio davanti al gip

L'incidente probatorio per l'omicidio di Roberta Siragusa si svolgerà il 26 maggio davanti al gip di Termini Imerese Angela Lo Piparo. 

In Sicilia centri per l’assistenza dei migranti regolari in ogni provincia: il bando

In ogni provincia siciliana verrà attivato un centro polifunzionale per l'assistenza ai circa 190 mila migranti regolari presenti nell'Isola.

Covid in Sicilia, 405 nuovi contagi e 3 morti in un giorno: il bollettino

I dati del bollettino quotidiano del ministero della Salute: ecco le rilevazioni del 16 maggio.

La droga nascosta nelle mutande, 53enne incensurato in manette a Belpasso

In manette a Belpasso, Catania, un 53enne ritenuto colpevole di detenzione di droga ai fini di spaccio. Ad effettuare l'arresto i carabinieri della Stazione locale.

In casa con droga e munizioni, 21enne dai domiciliari al carcere nel Catanese

I carabinieri della Stazione di Belpasso hanno arrestato un pregiudicato di 21 anni del posto, in esecuzione di una ordinanza di aggravamento della misura cautelare.