24.9 C
Palermo
domenica 25 luglio 2021 - Ultimo aggiornamento alle 20:44

Caso Denise: nel Paese in cui non si parla di mafia, ma di false notizie e mitomani | EDITORIALE

DaLeggere

Covid in Italia, 4743 contagi e 7 morti: il bollettino del 25 luglio

Sono 4.743 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia (ieri 5.140), secondo i dati del ministero della Salute diffusi dalla Protezione Civile.

Violenza sessuale sull’autobus, due anni di abusi su una disabile: 8 autisti indagati

Otto autisti dell’Amat, l’azienda di trasporto pubblico di Taranto, sono indagati per violenza sessuale aggravata ai danni di una ragazza disabile di vent’anni.

Tenta di uccidere la moglie davanti alla figlia, poi si suicida lanciandosi dalla finestra

Quando la moglie si è addormentata abbracciata alla figlia di 6 anni che era con loro a letto, ha impugnato delle forbici tentando di ucciderla.

Covid, effetto Green pass: inizia la corsa ai vaccini, boom di prenotazioni

Il governo estende l’uso del Green pass mentre il premier Mario Draghi lancia un appello sulla necessità di vaccinarsi. In poche ore è boom di prenotazioni nelle regioni.

Che cosa c’è di nuovo sulla vicenda di Denise Pipitone, la bimba sparita in circostanze misteriose a Mazara del Vallo? Tutti giorni, il dibattito nelle tv tiene accesa l’attenzione pubblica con ricostruzioni su elementi di indagini già archiviati dai giudici inquirenti, e che sarebbero privi di nuovi riscontri oggettivi in merito ai tanti interrogativi sollevati nel corso delle trasmissioni tv; il risultato è zero, da tante ore di trasmissioni quotidiane non è emerso, ad oggi, alcun fatto nuovo e nessuna informazione chiarificatrice, nonostante il forte impegno professionale dei giovani cronisti mobilitati a Mazara del Vallo nel tentativo, e diretti dai loro valenti conduttori negli studi televisivi, di aprire un varco nel compatto e solido muro omertoso che si erge, protettivo, sull’intera vicenda.

L’avvocato Giacomo Frazzitta, che parla a nome di Piera Maggio, la mamma di Denise, sparita da Mazara del Vallo in circostanze misteriose e che ora avrebbe vent’anni, invita “giornalisti e avvocati” a non diffondere notizie infondate, dopo che l’ex Pm Maria Angioni avrebbe dichiarato che “Denise è viva” e avrebbe anche una figlia. Il legale fa sapere di non aver ricevuto nessuna segnalazione confortante, e che alcune informazioni sarebbero da attribuire a un mitomane.

VIDEO| Caso Denise Pipitone, l’ex pm: “È viva e ha una figlia”

L’impegno professionale giornalistico non si pone in discussione, anzi bisognerà riconoscere che i cronisti hanno saputo riscoprire il valore del giornalismo investigativo, ma risalta evidente la mancanza di esperienza professionale nel condurre un’inchiesta giornalistica: i cronisti inviati a Mazara del Vallo sono bravi giovani giornalisti emergenti ma ancora senza l’essenza dell’esperienza “sul campo”; pertanto, la loro indagine si sofferma a verificare date e circostanze sul caso Denise risalenti a diciassette anni fa, e a sollecitare risposte nell’ambito delle “famiglie allargate” e loro parenti o amici, ricevendone i “non so”, i “non ricordo”, i “non ho visto e sentito niente”: il cerchio si chiude così, e si torna al punto di partenza, cioè al clima del silenzio, complice e solidaristico, altrimenti detto “clima di omertà”.

Denise Pipitone, giallo siciliano a tinte fosche tra smentite e colpi di scena | EDITORIALE

Bisognerebbe, quindi, che a Mazara del Vallo si recassero giornalisti abituati a muoversi in ambienti particolari, che sappiano orientare le loro attenzioni non in quegli ambienti interessati a mantenere il cerchio impenetrabile, ma all’esterno di quel cerchio territoriale tra Mazara, Trapani e Carini, triangolo indicato più dalle frequenze di cellulare che dai riscontri oggettivi, senza impedire il corso delle indagini, tutelate dal riserbo assoluto, delle Procure territoriali.

Anche per i giornalisti con tanta esperienza “investigativa” non sarà comunque facile esercitare la loro professione nel territorio noto come presunto sottoposto alla mafia locale (della quale non se ne parla affatto nelle trasmissioni tv), ma darebbero quell’essenza che manca oggi ai bravi giovani cronisti.

 

 


Articoli correlati:

Caso Denise, Quarto Grado: “Nuovi indagati: sono Corona e Della Chiave”

VIDEO| Caso Denise, anonimo apre nuovi scenari sul mistero della bimba scomparsa

Caso Denise Pipitone, Piera Maggio: “Mia figlia è ancora viva, chi sa parli”

Caso Denise, “nessuna traccia della bimba” nella casa di Anna Corona

Caso Denise, ispezione nell’abitazione della madre di Jessica Pulizzi

Denise Pipitone, la Procura riapre le indagini sulla bimba scomparsa

Scomparsa Denise Pipitone, c’è una pista russa: “Faremo l’esame del Dna”

 

 

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli

Tragedia a Panarea, giovane sub di 16 anni muore durante l’immersione

Tragedia a Panarea, nelle Eolie, dove un ragazzo di 16 anni ha perso la vita durante un'immersione. Ancora non del tutto chiarite le cause del decesso ma si pensa ad un malore.

Covid in Sicilia, nessuna vittima e 568 nuovi contagi in un giorno: il bollettino

I dati del bollettino quotidiano del ministero della Salute: ecco le rilevazioni del 25 luglio.

Focolaio Covid a Stromboli: 14 positivi, panico tra turisti e residenti

Principio di focolaio Covid a Stromboli, nelle isole Eolie. I positivi sono adesso 14, isolani e vacanzieri chiedono di effettuare il tampone.

Addio al Baretto di Mondello, Anello: “Non deve chiudere, dal Comune una soluzione”

Lo dice Alessandro Anello, consigliere comunale della Lega a Palazzo delle Aquile e vice presidente della commissione attività produttive.

Palermo, l’aggressione ai turisti gay: ci sono tre indiziati, due minorenni

I due turisti torinesi erano stati aggrediti perché camminavano mano nella mano nel centro storico di Palermo.