17.7 C
Palermo
venerdì 24 settembre 2021 - Ultimo aggiornamento alle 01:00

Addio al Baretto di Mondello, Anello: “Non deve chiudere, dal Comune una soluzione”

DaLeggere

Maxi aumenti bollette luce e gas: extra bonus anti-stangata, ma non per tutti

Aumento bollette 2021, un extra bonus per le famiglie in maggiore difficoltà oltre al taglio degli oneri di sistema.

“Virus Covid manipolato in laboratorio”, il libro-inchiesta sull’origine della pandemia

Il virus responsabile della pandemia di Covid-19 “ha caratteristiche di aggressività anomale ed estremamente patogene che sono state ottenute tramite tecniche di manipolazione genetica in laboratorio".

Estate infinita, ancora sole e temperature sempre più calde: ecco dove

Sole e temperature sempre più calde in arrivo sull’Italia grazie a un’inaspettata rimonta dell’anticiclone a matrice sub-tropicale che riporterà l’estate su gran parte della penisola.

Covid, in Italia sospesi 767 medici senza vaccino

Dall’inizio le sospensioni comunicate alla Fnomceo (Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri) da 55 Ordini sono state 1.016.

“Il Comune trovi una soluzione allo sfratto del Baretto di Mondello, un’attività storica alla quale sono legati i ricordi di migliaia e migliaia di palermitani di tutte le generazioni”. Lo dice Alessandro Anello, consigliere comunale della Lega a Palazzo delle Aquile e vice presidente della commissione attività produttive.

Chiude il Baretto a Mondello, contenzioso tra Comune e Italo Belga: lunedì lo sfratto

“L’amministrazione guidata dal sindaco Orlando al di là dell’infinito contenzioso giudiziario sulla proprietà e sulla locazione del chiosco in piazza Valdesi, che ha contrapposto prima l’Italo-Belga ai titolari dell’attività e poi anche al Comune, ha il dovere di fare di tutto per evitare che un simbolo dell’estate palermitana venga cancellato a colpi di carte bollate. L’Avvocatura comunale non ha richiesto per tempo la sospensiva e oggi ci troviamo in questa situazione”.

“Orlando – aggiunge – abbia attenzione e rispetto per le tradizioni a cui sono affezionati i palermitani, come quel chiosco di gelati che da oltre sei decenni scandisce le vacanze al mare della città, e studi un’alternativa per mantenere aperta l’attività salvaguardando i posti di lavoro. Una soluzione potrebbe essere quella di spostare il chiosco sul marciapiede al centro della rotonda in attesa che si definisca la vicenda giudiziaria, fermo restando che la posizione migliore resta quella sul lungomare. Il Baretto dei palermitani – conclude Anellonon deve morire”.

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli

Vaccini, incremento delle prime dosi nella fasce 20-59 anni in Sicilia

Nelle fasce "lavorative" che vanno dai 20 ai 59 anni, nella settimana dal 16 al 22 settembre, si è registrato un incremento generale della somministrazione di prime dosi di vaccino nell'Isola.

Stato-mafia, Ingroia: “Verdetto contraddittorio, conferma trattativa”

"Da una parte la Corte d'appello condanna per il reato di minaccia i mafiosi, dall'altro assolve i colletti bianchi. Quindi vuol dire che la trattativa c'è stata e che non è una bufala"

Stato-mafia, Dell’Utri: “Processo mostruoso, l’assoluzione una svolta”

"Questa assoluzione è una svolta non solo per me ma per la giustizia italiana, questo processo era mostruoso".

Trattativa Stato-Mafia: assolti Mori, Dell’Utri, Subranni e De Donno

Tutti assolti gli ex ufficiali dei carabinieri nel processo d'appello sulla trattativa tra Stato e mafia. La Corte d'assise d'appello di Palermo ha riformato...

Covid in Sicilia, 647 nuovi positivi e 15 morti: uno risale ad agosto scorso

I dati del bollettino quotidiano del ministero della Salute: ecco le rilevazioni del 23 settembre.