12.9 C
Palermo
domenica 17 ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento alle 22:04

Estate infinita, ancora sole e temperature sempre più calde: ecco dove

DaLeggere

Ita Airways, gli stilisti bocciano gli aerei azzurri: “Fa un po’ principe delle fiabe”

Il nuovo look azzurro degli aerei della nuova compagnia aerea Ita Airways non convince. “I colori sono colori e gli aerei sono aerei” dice la stilista milanese Lella Curiel.

Reddito cittadinanza sì o no? Braccio di ferro in Consiglio dei ministri

Braccio di ferro in Consiglio dei ministri sul reddito di cittadinanza. I ministri Giancarlo Giorgetti (Lega), Renato Brunetta (Forza Italia) e Elena Bonetti (Italia Viva), avrebbero chiesto di modificare profondamente il testo.

Bonus prima casa 2021 under 36: requisiti, istruzioni, Isee

Bonus prima casa under 36, che consente a chi possiede i requisiti di comprare un’abitazione con l’esenzione dal pagamento dell’imposta di registro, ipotecaria e catastale.

Covid in Italia, 2668 contagi e 40 morti: il bollettino del 14 ottobre

Sono 2.668 i contagi da Coronavirus in Italia oggi, 14 ottobre 2021, secondo i dati regione per regione del bollettino Covid di Protezione Civile e ministero della Salute.

Sole e temperature sempre più calde in arrivo sull’Italia grazie a un’inaspettata rimonta dell’anticiclone a matrice sub-tropicale che riporterà l’estate su gran parte della penisola. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che i venti freschi che in queste ore stanno soffiando su molte regioni tenderanno ad attenuarsi gradualmente fino a essere sostituiti da quelli più caldi meridionali tra giovedì e venerdì.

Questo cambio di testimone, innescato dall’arrivo dell’anticiclone africano, sarà alla base del progressivo aumento delle temperature massime. La prima regione a surriscaldarsi sarà la Sardegna che da giovedì tornerà a toccare punte di 36°C, poi a ruota seguiranno Toscana e Lazio (fino a 30°C a Roma e Firenze) e quindi il resto del Sud (punte di 32-33°C). Le temperature aumenteranno anche al Nord, ma in maniera meno evidente e più gradualmente.

Sulle zone pianeggianti si raggiungeranno circa 24-26°C. Infine il tempo, sarà prevalentemente soleggiato salvo per una maggior nuvolosità al Nord (mercoledì) e qualche rovescio o breve temporale sulla Sicilia orientale e in Calabria (sia mercoledì e sia giovedì).

Mercoledì 22. Al nord: cielo spesso coperto al Nordest e su gran parte della Lombardia. Al centro: soleggiato salvo più nubi sulla Sardegna (rare precipitazioni). Al sud: via via più instabile con temporali sulla Sicilia nordorientale e in Calabria.

Giovedì 23. Al nord: soleggiato. Al centro: bel tempo prevalente. Al sud: qualche rovescio isolato sulla Sicilia, sole altrove.

Venerdì 24. Al nord: bel tempo. Al centro: soleggiato e clima più caldo. Al sud: ampio soleggiamento.

Tendenza prossimi giorni: sabato ancora bel tempo, domenica perturbazione atlantica.

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli

Ordigno bellico trovato a Ragusa, artificieri da Palermo per il disinnesco

L'area è stata isolata e messa in sicurezza sin dal momento della segnalazione su disposizione della Prefettura che ha avviato le previste procedure per l’attivazione dei vari interventi

Il cadavere di una 37enne trovato nel Catanese, il fratello confessa il delitto

A Nicolosi, nel Catanese, è stato trovato il corpo di Lucrezia Di Prima, 37enne scomparsa da ieri.

Covid in Sicilia, 266 nuovi positivi e 2 morti: il bollettino

I dati del bollettino quotidiano del ministero della Salute: ecco le rilevazioni del 16 ottobre.

Maltempo, allerta gialla a Palermo: temporali in arrivo

La Protezione Civile Regionale ha diffuso un avviso per rischio meteo-idrogeologico e idraulico, valido dalle 16 di oggi, alle 24 di domani, 17 ottobre 2021.

Palermo, dopo la pioggia i danni: un “cratere” in strada a Pizzo Sella

In via del Semaforo, esattamente tra Pizzo Sella e Monte Gallo, si è formato dopo le piogge dei giorni scorsi un "cratere" di mezzo metro nel quale le macchine rischiano di restare impantanate.