11.6 C
Palermo
sabato 27 novembre 2021 - Ultimo aggiornamento alle 21:41

Elezioni, Barbagallo: “Avanti con il M5s, ora pensiamo a Palermo e alle regionali”

DaLeggere

Covid in Italia, 12.877 contagi e 90 morti: il bollettino del 27 novembre

Sono 12.877 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia oggi, sabato 27 novembre 2021, secondo i dati e i numeri Covid– regione per regione – del bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute.

Obbligo mascherina all’aperto, Boccia: “Inevitabile prima di Natale”

“Tornano le varianti, tornano le prime zone gialle come in Friuli Venezia Giulia; così com’era prevedibile, l’emergenza Covid-19 non è finita".

Nordcorea, Kim Jong-un vieta il giubbotto di pelle

Solo il partito può decidere chi si può mettere un giubbotto di pelle in Corea del Nord. Il leader nordcoreano Kim Jong un ha cominciato ad esibirlo nel 2019 e presto è diventata una moda.

Variante sudafricana Omicron, Gismondo: “Allarmismo da incoscienti”

Sulla variante sudafricana Omicron del Covid “si stanno già diffondendo voci allarmistiche”, con “conseguenze che abbiamo già visto, con il crollo in borsa".

“Il PD siciliano è tonico dopo i buoni risultati di queste elezioni amministrative. E direi spumeggiante con riferimento a Caltagirone”. Lo dichiara il segretario regionale del Pd Sicilia, Anthony Barbagallo, a proposito delle elezioni Amministrative di domenica e lunedì. “Siamo il perno del Centrosinistra – continua – la coalizione con il Movimento 5 stelle funziona, stessa cosa dicasi con la Sinistra. Ora è il momento di cominciare a discutere seriamente tra noi e con gli alleati di Centrosinistra in vista di appuntamenti importanti come le elezioni comunali a Palermo a maggio 2022 e le prossime elezioni regionali tra poco più di un anno”.

Ovviamente – prosegue Barbagallomi rivolgo anche al Movimento 5 Stelle: uniti si va avanti e si vince. Altri esperimenti, seppur a livello locale, non ci hanno premiato, per cui proseguiamo convintamente nel dialogo con i 5 Stelle. Spero che Conte nomini subito il coordinatore regionale, così da sederci tutti attorno ad un tavolo e avviare un confronto serrato, proficuo e rapido sia su Palermo che su Palazzo d’Orleans. Questo è il momento di fare sintesi e decidere: Abbiamo dato segnali importanti a Musumeci – precisa – sarebbe un peccato non approfittare del lavoro fatto”.

Barbagallo torna, poi, a commentare le elezioni di domenica e lunedì: “Abbiamo vinto con un ampio margine al primo turno a Caltagirone, con FabioRoccuzzo, dove eravamo assieme al Movimento 5 Stelle. Siamo ampiamente avanti a Vittoria, dove Ciccio Aiello per poco non ha raggiunto il 40 per cento necessario, ma ci rifaremo al ballottaggio così come a San Cataldo con Gioacchino Comparato e a Lentini con Rosario Lo Faro. Vinciamo a Ramacca e Calascibetta e sono convinto che Palumbo, a Favara, prevarrà al ballottaggio. E ricordo che – conclude – il 24 ottobre si vota Misterbianco dove il Pd sostiene Nino Di Guardo”. 

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli

Covid in Sicilia, 645 nuovi positivi e 8 vittime: il bollettino

I dati del bollettino quotidiano del ministero della Salute: ecco le rilevazioni del 27 novembre.

Orrore a Messina, abusi sessuali sulla figlioletta: video diffusi in chat. Arrestato

L'orco era proprio il papà che la costringeva ad avere rapporti sessuali per poi filmarli e condividerli con altri.

Falsa disabile per avere trasferimenti e permessi: docente indagata a Lentini

Indagata una docente a Siracusa con l'accusa di truffa ai danni dello Stato. L'indagine della Guardia di Finanza di Lentini nei confronti di una insegnante.

Trapani, arrestato messaggero di Messina Denaro: deve scontare 3 anni

I carabinieri della Stazione di Gibellina hanno arrestato Leonardo Agueci, 34 anni. L'uomo era già finito in manette nell'agosto del 2015 nell’ambito dell’operazione "Ermes".

Caso Denise, Piera Maggio: “Temiamo l’oblio, ma chiediamo solo la verità”

"Abbiamo paura per quello che potrebbe accadere in futuro al nostro caso, l'oblio totale".