22.6 C
Palermo

Miccoli entra in carcere, il “Romario del Salento” sconterà 3 anni e mezzo

DaLeggere

Anche i bomber piangono, è la parabola discendente del Romario del Salento, Fabrizio Miccoli, che oggi si è consegnato nel carcere di Rovigo. L’ex stella del Palermo, ieri è stato condannato in via definitiva dalla Corte di Cassazione a tre anni e sei mesi di reclusione. Era accusato di aver sollecitato Mauro Lauricella, figlio di un mafioso del quartiere Kalsa, a chiedere la restituzione di ventimila euro all’imprenditore Andrea Graffagnini per conto del suo amico Giorgio Gasparini. I soldi erano frutto della cessione della discoteca Paparazzi di Isola delle Femmine.

Consegnandosi, Miccoli ha anticipato l’esecuzione della pena. Tra le altre cose, a destare maggiore scalpore sono state le frasi intercettate sul giudice Giovanni Falcone, trucidato dalla mafia insieme agli agenti della scorta e alla moglie Francesca Morvillo. Tra le frasi captate dagli investigatori, infatti, perfino quella più stigmatizzata in cui lo definiva “un fango”. Per l’ex campione di Palermo, Benfica, Lecce e Juventus oggi si sono aperte le porte del carcere.

+++ In aggiornamento +++

 

 


LEGGI ANCHE:

Miccoli andrà in carcere, la Cassazione conferma la condanna per estorsione aggravata

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli