22.6 C
Palermo

Delitto di Caccamo, Pietro Morreale a processo per la morte di Roberta Siragusa

DaLeggere

Con l’accusa di omicidio volontario e occultamento di cadavere è stato rinviato a giudizio Pietro Morreale, l’ex fidanzato di Roberta Siragusa. La studentessa 17enne è stata ritrovata cadavere in una scarpata a Caccamo, nel Palermitano, il 24 gennaio del 2021. Il giovane ha sempre respinto le accuse del giudice per l’udienza preliminare. Il processo inizierà il primo marzo prossimo davanti alla seconda sezione della Corte d’Assise di Palermo.


Delitto Roberta Siragusa, cosparsa di benzina e bruciata: spunta un video


L’indagato si trova in carcere, la Procura di Termini Imerese, diretta da Ambrogio Cartosio, gli contesta l’omicidio con l’aggravante di avere commesso il fatto contro la persona a lui legata da relazione affettiva, con premeditazione e di avere agito con crudeltà. Sul cadavere di Roberta, infatti, sono state trovate delle ustioni compatibili con dei tentativi di dare fuoco al corpo senza vita.

 

 


LEGGI ANCHE:

Delitto Roberta Siragusa, sangue nell’auto dell’ex: “Il fidanzato mente”

Omicidio Roberta Siragusa, oggi i funerali a Caccamo: ancora mistero sulla causa della morte

La 17enne morta a Caccamo, finito all’alba l’interrogatorio del fidanzato

Orrore nel Palermitano, trovato il cadavere carbonizzato di una 17enne

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli