32.9 C
Palermo

Strage di Capaci, Nardulli: “Report ha divulgato documenti secretati di Avanguardia Nazionale”

DaLeggere

Bollette luce e gas, stop alle modifiche unilaterali dei contratti

Sospensione delle modifiche unilaterali dei contratti di fornitura di energia elettrica e gas naturale. Lo prevede la bozza del decreto legge Aiuti bis.

Anticiclone africano sempre più forte, caldo intenso fino a sabato

Anticiclone africano sempre più forte sull’Italia almeno fino a sabato, con temperature di 38-40°C al Centro-Nord.

Vaiolo delle scimmie, si pensa alla quarantena: ecco la circolare del ministero

Aumentano i casi di vaiolo delle scimmie in Italia e il Ministero della Salute ha varato una nuova circolare.

“Carfagna e Gelmini, dai festini di Arcore a grandi statiste”, bufera su Marsilio

È bufera su alcune frasi pronunciate in diretta tv dal presidente della Regione Abruzzo ed esponente di FdI, Marco Marsilio, sulle ex azzurre Mara Carfagna e Maria Stella Gelmini.

“C’è una fuga di notizie gravissima. Report ha divulgato documenti secretati, documenti di un archivio, quello di Avanguardia Nazionale, per il quale sono imputato e di cui sono l’unico proprietario e detentore”. Vincenzo Nardulli, ex esponente di spicco di Avanguardia Nazionale, commenta con queste parole quanto sostenuto nella puntata di Report di ieri sera, “La Bestia Nera”. La destra eversiva sovrapposta, dalla trasmissione di Sigfrido Ranucci, alla mafia, e parte attiva, secondo l’inchiesta, nell’attentato di Capaci nel quale perse la vita, 30 anni fa, il giudice Giovanni Falcone.


Falcone, Ranucci: “Perquisizione Dia in casa di Mondani e in redazione a Report”


“Parliamo di trentaquattro scatoloni di verbali – continua Nardulli – di cui abbiamo copia io e il mio avvocato, la Digos e il pm. Qualcuno li ha passati a Ranucci, che a questo punto ne dovrà rispondere. Stamattina sono stato alla Digos volontariamente – dice Nardulli – il mio avvocato ha fatto una nota al procuratore di Caltanissetta, lo stesso che ha fatto eseguire delle perquisizioni. Sui verbali che qualcuno ha fatto avere a Report, la trasmissione ha costruito tutto un teorema che parte dalle dichiarazioni di due pentiti dichiarati inaffidabili dalla Procura e che comunque non hanno fatto il nome di Delle Chiaie, fatto invece dal conduttore del programma. Lo stesso giornalista ha fatto un accrocchio di situazioni, mettendo in mezzo Bellini (condannato recentemente per la strage di Bologna, ndr) e definendolo di Avanguardia Nazionale pur se non lo è mai stato”.  

“Quando ho visto la puntata sono rimasto sconcertato, allibito. Stiamo parlando di documenti secretati perché sotto indagine – ribadisce Nardullistiamo provvedendo ad adire le vie legali e a giorni sentiremo qualcosa di nuovo. D’altronde non è una cosa che può passare inosservata, è una cosa gravissima. Tutto quello che uno dice lo deve supportare da prove, da fatti: il problema adesso non è nostro, ma di Ranucci che deve dire su quali basi ha fatto il nome di Delle Chiaie e come ha fatto a ricevere questi documenti secretati che non potevano e non possono essere divulgati”. 

 

Fonte: Adnkronos, articolo di Silvia Mancinelli

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli

Elezioni regionali, indetti i comizi elettorali: Sicilia al voto il 25 settembre

Elezioni per il Presidente della Regione e l'Assemblea regionale siciliana per la diciottesima legislatura.

Orrore nel Messinese, “mamma abusa sessualmente del figlio disabile di 7 anni”

Abusi sessuali sul figlio di 7 anni, affetto da disabilità psico-motoria.

Sanità, Cimo e Fesmed: “Medici siciliani ignorati anche in campagna elettorale”

Lo dichiarano, in una nota, il segretario regionale CIMO (Confederazione Italiana Medici Ospedalieri) e il presidente regionale della Federazione CIMO-FESMED.

Dimissioni Musumeci, Chinnici: “Occasione per anticipare la svolta in Sicilia”

“Le dimissioni del presidente Musumeci e il conseguente accorpamento delle elezioni regionali con le politiche, fissate per il 25 settembre, offrono agli elettori l'occasione per scrivere una pagina nuova".

Elezioni 2022, Salvini: “Il ponte sullo Stretto potrà essere realtà”

“Il ponte sullo Stretto di cui si parla da 50 anni sarebbe finanziato interamente dai privati".