21.9 C
Palermo

Tesori del mare, un database per i 23 rostri recuperati nei fondali di Levanzo

DaLeggere

È morto Antonio Inoki, la leggenda del wrestling aveva 79 anni

È morto Antonio Inoki, leggenda del wrestling. L’atleta giapponese aveva 79 anni. Secondo l’emittente nipponica NHK, Inoki è deceduto per un problema cardiaco.

Congresso Pd, la linea di Letta: dal nome al simbolo, tutto in discussione

Un congresso in 4 fasi. Aperto a tutti. Non solo agli iscritti Pd. Ma a tutti coloro che si iscriveranno per partecipare al percorso congressuale, modello Agorà democratiche.

Di Maio sparisce da Facebook, la pagina ufficiale non c’è più

Mistero sulla pagina Facebook di Luigi Di Maio, sparita da ieri dalla Rete. Con i suoi 2,5 milioni di follower, il ministro sembra aver silenziato Fb.

Bollette luce e gas, allarme per i condomini: rischio interruzione forniture

Altro che riduzione della temperatura, molti condomini rischiano l’interruzione totale della fornitura di luce e gas. Lo denuncia oggi Consumerismo No profit.

Si è appena conclusa la campagna di documentazione e studio dei 23 rostri recuperati nei fondali di Levanzo che saranno a breve visionabili on-line attraverso un data base al quale stanno lavorando la Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana e la statunitense RPM Foundation. Il lavoro di rilevazione e studio ha impegnato per tre settimane un’equipe composta da studiosi e tecnici della Soprintendenza del Mare, coordinati dal Soprintendente Ferdinando Maurici e della RPM Nautical Foundation (William Murray, University of South Florida – USA, Peter Campbell, Cranfield University – UK, Stephen DeCasien, Texas A&M University – USA, Konstantinos Raptis, University of Athens -GR).

Il team, composto da archeologi, tecnici e fotografi, ha concluso la catalogazione dei preziosi reperti in bronzo ritrovati e recuperati nello specchio di mare a nord-ovest di Levanzo, nelle Isole Egadi, nel corso delle numerose campagne di ricerca effettuate negli ultimi anni, grazie all’accordo stipulato tra la Regione e la prestigiosa fondazione americana. In particolare, sono state realizzate le scansioni laser dei rostri e la documentazione fotografica, nonché il rilievo di tutti i manufatti.

Scopo dell’attività, è quello di approfondire lo studio dei rostri punici e romani mentre la prossima pubblicazione di un volume che racconterà la Battaglia delle Egadi che si è svolta nel 241 a. C. tra la flotta cartaginese e quella romana, con la vittoria di quest’ultima. Ad oggi i rostri recuperati dai fondali di Levanzo sono 23. Questi, assieme ad oltre 30 elmi del tipo Montefortino, due spade, alcune monete e un grande numero di anfore, rappresentano il risultato di una grande campagna di ricerca effettuata nelle acque a nord-ovest di Levanzo fin di primi anni 2000.

“La buona collaborazione nelle ricerche dà ottimi frutti”, dice l’assessore regionale dei Beni Culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonà. Le informazioni di dettaglio acquisite sulla Battaglia delle Egadi, grazie alla ricerca congiunta tra la Soprintendenza del Mare e la RPM Foundation forniscono importanti elementi per definire con maggior chiarezza gli avvenimenti che, nel 241 a.C., cambiarono il corso della storia. Il data base che a breve sarà consultabile è uno strumento di conoscenza approfondito che consentirà a tutti gli studiosi di operare sulla base di informazioni scientifiche inequivocabili”.

I rostri della Battaglia delle Egadi sono attualmente in mostra all’Arsenale della Marina Regia di Palermo, all’interno della mostra “Sebastiano Tusa una vita per la cultura”, a Favignana presso la sala museale della Battaglia all’interno dell’ex Stabilimento Florio, al Castello di Punta Troia a Marettimo e al Museo Agostino Pepoli di Trapani.

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli

Mafia, sparatoria in strada a Catania: carcere per 4 membri del clan Cappello

Lo scontro a fuoco costò la vita a due persone. Numerosi i feriti.

Tragedia sfiorata sulla Palermo-Sciacca, autobus si ribalta e finisce fuori strada

Probabili cause dell'incidente: allagamento stradale, fanghiglia, pietre e tronchi sull’asfalto.

Covid, vaccini varianti Omicron agli over 12: via alle prenotazioni in Sicilia

Partono da oggi in Sicilia le prenotazioni per le seconde dosi booster con i nuovi vaccini bivalenti.

Presunte tangenti, revoca dei domiciliari per l’ex assessore Mirabella

Revocati i domiciliari per Barbara Mirabella, l'ex assessore del Comune di Catania arrestata lo scorso 22 settembre con l'accusa di corruzione.

Caos schede, ancora incerti i dati di 48 sezioni: slitta l’insediamento di Schifani

Il neo presidente della Regione Siciliana Renato Schifani sta lavorando alla formazione del suo governo.