32.2 C
Palermo

Bimba uccisa nel Catanese, la criminologa: ”Un atto che non è raro”

DaLeggere

Banca Etruria, Boschi: “Mio padre assolto e innocente, oggi ho pianto”

“Oggi ho pianto”. Così Maria Elena Boschi su Facebook dopo la sentenza di assoluzione per tutti i 14 imputati nel processo sulle consulenze d’oro di Banca Etruria.

Camorra, morto il figlio del boss Di Lauro: ispirò il personaggio di Genny Savastano

È morto Cosimo Di Lauro, ex boss dell’omonimo clan camorristico. Di Lauro aveva 48 anni ed era detenuto al 41 bis nel carcere di Milano Opera.

Mostro di Firenze, spunta dal passato una calibro 22: nuova pista in Maremma

Spunta dal passato una Beretta calibro 22 custodita in un casolare della Maremma, per questo sempre sfuggita ai controlli.

Caldo in aumento e qualche temporale, poi ondata rovente: il meteo

Avvio di settimana tra caldo in aumento e qualche temporale. La settimana appena iniziata, spiega iLMeteo.it , “sarà caratterizzata da un avvio caldo, ma anche da locali temporali".

”L’omicidio di un figlio da parte di una madre è un atto che ci sconvolge ma non sono infrequenti”. Lo dice la criminologa Flaminia Bolzan commentando la tragedia della piccola Elena Del Pozzo nel Catanese, la bambina di 5 anni il cui omicidio è stato confessato questa mattina dalla madre.  “In questo caso la giovane età della mamma e i rapporti non buonissimi con il padre potrebbero spingerci a pensare che questa bambina poteva essere percepita dalla mamma come un ostacolo o un oggetto di risentimento nei confronti dell’ex compagno, in più potrebbe esserci stato un profilo di inadeguatezza di questa madre nell’impegno che la genitorialità comporta”.

“Non sapendo come gestire questa bambina –aggiunge la criminologa – arriva così ad eliminarla, inventando una storia che ha dell’assurdo, un rapimento. La donna crolla quando viene messa davanti ad una serie di incongruenze che facevano parte della sua narrazione: un rapimento che avrebbe dovuto trovare riscontro nelle immagini delle telecamere che invece non hanno individuato la presenza di alcun soggetto”. Per Flaminia Bolzan, la donna, anche se ha ammesso le sue responsabilità ”è difficile che riesca ad individuare la motivazione psicologica. Fornirà una motivazione ma poi sarà compito di tutti noi interrogarci su quanto una motivazione, più o meno superficiale, risponda effettivamente al perché una giovane donna arrivi a fare una cosa del genere”.

“Non possiamo accontentarci di una motivazione superficiale. Per arrivare a definire realmente la motivazione di un gesto dobbiamo capire in che contesto è maturato, quali erano i rapporti con le figure che si alternavano nell’accudimento della bambina”. In ogni caso ”a caldo individuare una motivazione in assenza di conoscenza del pregresso di questa relazione, il contesto sociale e culturale, la presenza di fattori di rischio che possano far ipotizzare la presenza di un disturbo di personalità, è molto difficile. E’ chiaro che uno dei fattori di rischio potrebbe essere la giovane età e aiuterebbe il capire come è stata vissuta questa gravidanza e la nascita di questa bambina”.  

 

 


LEGGI ANCHE:

Giallo sulla morte della bimba uccisa nel Catanese, l’accusa dei nonni

VIDEO | Bimba rapita e uccisa nel Catanese: “La madre confessa”

Macabra scoperta nel Catanese, trovato il cadavere della bimba sequestrata

Bimba rapita nel Catanese, l’appello di Piera Maggio: “Liberate Elena”

 

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli

Al via la settima edizione di Lampedus’Amore: ecco quando

L’edizione numero sette di Lampedus’amore è ufficialmente partita. E’ stata presentata infatti oggi, nella Sala Onu del Teatro Massimo, la manifestazione legata al Premio giornalistico internazionale intitolato a Cristiana Matano.

Grande attesa per “La Partita della Vita” a Palermo: ecco il programma

Tutto pronto allo Stadio Renzo Barbera di Palermo dove domani con inizio alle 19 andrà in scena La Partita della Vita, il triangolare di calcio organizzato per sostenere i diritti delle persone con lesioni al midollo spinale.

Omicidio Elena Del Pozzo, il legale della madre: “Era come annebbiata”

“La signora ha detto di avere ucciso la figlia sul luogo del ritrovamento e l’arma utilizzata sembrerebbe sia stato un coltello".

Covid, 2734 nuovi contagi e 19 morti in Sicilia: il bollettino

I dati del bollettino quotidiano del ministero della Salute: ecco le rilevazioni del 15 giugno.