21.9 C
Palermo

Scontri al comizio di Giorgia Meloni, la questura: “Né cariche, né contatti”

DaLeggere

È morto Antonio Inoki, la leggenda del wrestling aveva 79 anni

È morto Antonio Inoki, leggenda del wrestling. L’atleta giapponese aveva 79 anni. Secondo l’emittente nipponica NHK, Inoki è deceduto per un problema cardiaco.

Congresso Pd, la linea di Letta: dal nome al simbolo, tutto in discussione

Un congresso in 4 fasi. Aperto a tutti. Non solo agli iscritti Pd. Ma a tutti coloro che si iscriveranno per partecipare al percorso congressuale, modello Agorà democratiche.

Di Maio sparisce da Facebook, la pagina ufficiale non c’è più

Mistero sulla pagina Facebook di Luigi Di Maio, sparita da ieri dalla Rete. Con i suoi 2,5 milioni di follower, il ministro sembra aver silenziato Fb.

Bollette luce e gas, allarme per i condomini: rischio interruzione forniture

Altro che riduzione della temperatura, molti condomini rischiano l’interruzione totale della fornitura di luce e gas. Lo denuncia oggi Consumerismo No profit.

“Si è svolto regolarmente il comizio che questa sera ha visto a Palermo l’On.le Meloni su un palco allestito in Piazza Politeama senza che si registrassero turbative al suo regolare svolgimento”. Inizia così il comunicato stampa della questura di Palermo: “Un gruppo di circa cinquanta aderenti a gruppi antagonisti – prosegue la nota – ha cercato di raggiungere Piazza Politeama con l’intento di creare turbative all’iniziativa elettorale. L’articolato dispositivo di ordine e sicurezza pubblica disposto dalla Questura nel perimetro esterno della piazza e che ha visto un significativo impiego delle Forze dell’ordine ha consentito di intercettare a debita distanza dal luogo del comizio il citato gruppo di contestatori, non consentendo loro di raggiungere la piazza”.


VIDEO | Meloni a Palermo lancia la volata a Schifani, scontri tra polizia e contestatori


Secondo quanto dichiarato dagli uffici di piazza della Vittoria “non si sono registrati né momenti di contatto con le Forze dell’ordine né cariche da parte della Polizia”. Affermazioni che stridono però con altre testimonianze secondo cui i “contatti” ci sono stati e sarebbe rimasta coinvolta anche una giornalista di Republica.it che, come riporta il quotidiano, avrebbe rimediato “una manganellata”.

Alcuni contestatori invece sono stati “caricati”, come si evince da un altro video pubblicato da Cronaca di Sicilia. Lontana l’idea di prendere una posizione a difesa dei manifestanti o delle forze dell’ordine, appare necessaria l’urgenza di raccontare l’oggettiva cronologia dei fatti resi evidenti dai vari filmati disponibili, sebbene questi possono restituire in parte il susseguirsi degli eventi ora oggetto di indagine.

I cordoni delle Forze dell’ordine – prosegue il comunicato della questura – hanno evitato, attraverso i citati dispositivi di sbarramento, che da tale manifestazione potessero derivare potenziali disordini. Nei citati frangenti un operatore della DIGOS veniva raggiunto al volto da un pugno sferrato da uno dei manifestanti, mentre in un altro frangente un manifestante veniva bloccato dopo avere lanciato una bottiglia nei confronti delle Forze dell’ordine e la sua posizione in questi momenti è al vaglio degli investigatori. Sono state realizzate continue riprese da parte degli operatori della Polizia Scientifica, attraverso il cui esame sono in corso le operazioni di identificazione utili al successivo deferimento dei responsabili di episodi violenti all’Autorità Giudiziaria”.

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli

Mafia, sparatoria in strada a Catania: carcere per 4 membri del clan Cappello

Lo scontro a fuoco costò la vita a due persone. Numerosi i feriti.

Tragedia sfiorata sulla Palermo-Sciacca, autobus si ribalta e finisce fuori strada

Probabili cause dell'incidente: allagamento stradale, fanghiglia, pietre e tronchi sull’asfalto.

Covid, vaccini varianti Omicron agli over 12: via alle prenotazioni in Sicilia

Partono da oggi in Sicilia le prenotazioni per le seconde dosi booster con i nuovi vaccini bivalenti.

Presunte tangenti, revoca dei domiciliari per l’ex assessore Mirabella

Revocati i domiciliari per Barbara Mirabella, l'ex assessore del Comune di Catania arrestata lo scorso 22 settembre con l'accusa di corruzione.

Caos schede, ancora incerti i dati di 48 sezioni: slitta l’insediamento di Schifani

Il neo presidente della Regione Siciliana Renato Schifani sta lavorando alla formazione del suo governo.