10.7 C
Palermo

Presunte tangenti, revoca dei domiciliari per l’ex assessore Mirabella

DaLeggere

“Umiliazione fattore di crescita”, bufera sul ministro dell’Istruzione Valditara

Una frase infelice, sicuramente. Qualcosa di più, stando alle reazioni. “L’umiliazione è un fattore fondamentale nella crescita e nella costruzione della personalità“.

Caro energia, forno spento per metà italiani: addio anche a stufe e phon

Gli italiani stretti dalla grave crisi economica ed energetica cambiano abitudini in cucina con la metà degli italiani (50%) che ha deciso di ridurre o rinunciare all’uso del forno elettrico.

Qatar 2022, classe e gol: riflettori puntati su CR7 e Neymar

Quinta giornata di partite per la fase a gironi di Qatar 2022, fanno il loro esordio al mondiale due dei giocatori più attesi: Cristiano Ronaldo e Neymar.

Covid, Ricciardi: “Non è finito, è una strage silenziosa”

“Il Covid-19 non è finito, rimane altamente endemico in Italia. Non abbiamo i dati tutti i giorni, ma alla fine della settimana contiamo decine di migliaia di casi e centinaia di morti".

Revocati i domiciliari per Barbara Mirabella, l’ex assessore del Comune di Catania arrestata lo scorso 22 settembre con l’accusa di corruzione. Il provvedimento è stato preso dal gip Sebastiano Fabio Di Giacomo Barbagallo. La donna si era candidata alle elezioni Regionali siciliane del successivo 25 settembre in quota Fratelli d’Italia. Come fa sapere il legale dell’indagata, Enrico Trantino, l’ex assessore ha fornito “esaustivi chiarimenti” nel corso dell’interrogatorio a cui si è sottoposta revocando i domiciliari per “per cessazione delle esigenze cautelari”.

Secondo il giudice, infatti, non ci sono rischi di reiterazione di reato e inquinamento probatorio. Mirabella, infatti, come ha sottolineato il gip, non è più assessore, il Comune è guidato da un commissario straordinario, e le contestazioni sono inerenti all’organizzazione di un congresso. Si tratta, quindi, di un fatto specifico. Da sottolineare il fatto che Barbara Mirabella ha risposto a tutte le domande durante l’interrogatorio di garanzia.

“Abbiamo dimostrato che la Expo, riferibile alla signora Mirabella – ha spiegato Trantino – ha svolto una poderosa attività per conto della società napoletana che aveva assunto l’incarico di organizzare il 123° Congresso Nazionale di Chirurgia, predisponendo i servizi locali che vengono approntati da soggetti presenti nel territorio in cui si tiene l’evento, per un intuibile risparmio di spesa”.

Secondo il legale, Mirabella avrebbe cercato di risolvere i problemi che rendevano le Ciminiere inadatte all’evento, ponendo in essere tutte le attività necessarie ma volte esclusivamente a favorire la realizzazione del congresso in questione a cui, grazie alla presenza di migliaia di persona in città, era legato l’indotto della filiera economica legata al turismo. Frasi con parole come “tangenti” o “costi necessari”, come reso noto dagli investigatori che hanno parlato di intercettazioni, sarebbero quindi da attribuire alla malafede di persone che le avrebbero pronunciate sempre senza la presenza di Barbara Mirabella. Laddove questa era presente, infatti, “mai ha alluso alla sua funzione di assessore, o adombrato la possibilità che, ove fosse stato formalizzato il rapporto, il percorso amministrativo sarebbe stato più agevole”.

 

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli

Ustica, sindaci isole siciliane insieme per superare il gap dell’insularità

Da Ustica riparte la volontà di tutti i sindaci delle piccole isole della Sicilia di unirsi per affrontare in sinergia le nuove sfide per lo sviluppo socioeconomico dei territori.

A Palermo il primo Sportello di microcredito privato della Sicilia: è l’ente Asterisco

L'ente di formazione professionale Asterisco, a Palermo, diventa ufficialmente uno Sportello di Microcredito, diventando il primo Sportello privato in Sicilia.

Teatro, debutto per “Giusto”: al Biondo di Palermo il monologo di Rosario Lisma

Debutta martedì 29 novembre alle 21,nella Sala Strehler del Teatro Biondo di Palermo, lo spettacolo Giusto di e con Rosario Lisma.

VIDEO | Catania, truffa sui carburanti: sequestro di beni da 25 milioni di euro

Presunta truffa sui carburanti tra Catania, Palermo, Enna, Catanzaro e Reggio Calabria.

Covid, chiude l’hub della Fiera: a Palermo un nuovo centro vaccinale

Una nuova struttura potrà accogliere l'hub delle vaccinazioni anti-Covid a Palermo.