13.1 C
Palermo

Le Zes al Festival del Management, Amenta ospite alla Bocconi

DaLeggere

La natura, le potenzialità, i risultati raggiunti e gli obiettivi a medio e lungo termine, le sinergie istituzionali, i coni d’ombra, i poteri del commissario straordinario del governo per le ZES. Questi alcuni dei temi affrontati lo scorso sabato all’Agorà istituzionale “Zone Economiche Speciali, innovazione e sviluppo internazionale” inserita nel calendario del primo Festival del Management – organizzato dalla Società Italiana di Management SIMA – e tenutosi all’università Bocconi. 

Moderati dall’editorialista del Mattino, Nando Santonastaso, il commissario straordinario del governo ZES Sicilia Occidentale, Carlo Amenta, il commissario ZES Campania e Calabria, Giosy Romano, il vice presidente nazionale di Confindustria, Vito Grassi e il coordinatore delle ZES per l’Agenzia della Coesione Territoriale, Lorenzo Alessi, hanno tracciato – da punti di vista diversi – il profilo normativo, esperienziale e potenziale delle Zone Economiche Speciali.

“Le ZES – ha detto il commissario Amenta – costituiscono una grande occasione di coesione e di riduzione del divario e ci consentono, in questa sede, di dare un’immagine del Sud diversa. Un Sud che non si piange addosso, che non imputa alcun tipo di tradimento. Ciascuno di noi sa quali sono i problemi della classe dirigente e riteniamo di potercene fare carico in parte e di potere lavorare affinché si assottigli questa distonia all’interno del Paese”. Le agevolazioni fiscali rappresentano uno dei due strumenti fondamentali per la promozione e il potenziamento delle ZES.

Il secondo è l’Autorizzazione unica che per Amenta è la vera risorsa che “rilasciata dal commissario” consente “alle imprese di interfacciarsi esclusivamente con la nostra struttura e non più con i singoli enti pubblici con cui collaboriamo fattivamente e nei quali abbiamo trovato grandissime competenze e voglia di fare”. La struttura commissariale ZES Sicilia Occidentale, dedicata a questo, fa dunque da sportello di attrazione, semplificazione e velocizzazione. Ad oggi sono state rilasciate già tre autorizzazioni uniche (valide sia per l’insediamento che per l’esercizio dell’impresa) che inglobano le 34 autorizzazioni dei singoli enti e tante altre sono al vaglio dei consulenti tecnici.

 

 

 

 

 

 

 

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli