26.3 C
Palermo

VIDEO | Gaza, le lacrime del giornalista: “Aspetto di morire”

DaLeggere

“Siamo qui senza speranza, aspettiamo di morire”. È l’accorato messaggio del giornalista palestinese da Gaza in collegamento con lo studio. “Questo giubbotto non ci protegge, questo casco non ci protegge. Non ce la facciamo più, siamo sfiniti, siamo esausti. Aspettiamo il nostro turno, uno alla volta”, dice togliendosi di dosso le protezioni e ricordando il collega, Mohammed Abu Hatab, ucciso dai raid israeliani. In studio, le lacrime della collega Rania Zabaneh, che lavora per Al Jazeera in Cisgiordania.

Intanto, da ieri , le truppe israeliane stanno operando all’interno di Gaza City e la città è circondata da più direzioni. Lo ha annunciato il capo di Stato maggiore dell’esercito israeliano, Herzi Halevi, precisando che si è entrati “in un’altra fase significativa della guerra”, con le forze dello Stato ebraico che “sono nel cuore del nord di Gaza, operano a Gaza City e la circondano”. Halevi ha ammesso che questa guerra avrà “un prezzo doloroso e difficile”, con 18 soldati uccisi dall’inizio dell’operazione di terra, ma ha ricordato che l’esercito ha l’”obbligo” di riportare a casa tutti gli ostaggi tenuti da Hamas e da altri gruppi terroristici nella Striscia di Gaza.

Secondo quanto riporta ‘Ha’aretz’, le forze di difesa israeliane stanno operando con meno della metà della potenza area di cui dispongono nella Striscia di Gaza e sono pronte a colpire altri fronti se questo fosse necessario. Dall’inizio della guerra, l’esercito israeliano ha attaccato oltre 12mila obiettivi, compresi depositi di armi, edifici dove risiedono esponenti di spicco di Hamas, arsenali di razzi. Il portavoce dell’esercito, Daniel Hagari, ha fornito l’aggiornamento in un messaggio postato oggi su X. Ieri aveva parlato di circa 11mila obiettivi colpiti.

 

 

 

 


LEGGI ANCHE:

Sfondate le difese di Hamas, Israele comincia l’assedio di Gaza City

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli