26.3 C
Palermo

Palermo, neonata di 11 giorni muore all’Ospedale dei Bambini: scatta l’inchiesta

DaLeggere

La Procura di Palermo ha aperto un fascicolo, al momento contro ignoti, sulla morte di una neonata di 11 giorni, avvenuta sabato 4 novembre all’ospedale dei Bambini. Dall’autopsia, effettuata martedì scorso, i genitori, entrambi palermitani, che si sono rivolti a Studio3A-Valore Spa, si aspettano le prime risposte. La piccola Anna è venuta alla luce il 23 ottobre scorso  all’ospedale Civico di Palermo dopo 41 settimane di gestazione e con un parto cesareo. I medici del reparto di Neonatologia, secondo quanto ricostruito dalla famiglia, avrebbero deciso “per scrupolo” di praticare il cesareo alla mamma, alla sua seconda gravidanza, “per via di alcune ‘decelerazioni’ nel tracciato cardiotocografico” e il parto sarebbe riuscito senza problemi con la neonata in salute.

Giovedì 2 novembre, però, la madre ha notato che la piccola era pallida, ipotonica e faceva fatica a respirare. Da qui la decisione di portarla al pronto soccorso dell’ospedale dei Bambini, dove è entrata con codice rosso. La bimba è stata sottoposta a vari accertamenti, dai quali non sarebbero emerse particolari problematiche. “Si certifica che ‘la neonata non necessità di ricovero’ – spiegano dallo Studio3A-Valore Spa – e la si rimanda alle cure del pediatra di famiglia raccomandando soltanto una modifica dello schema alimentare. Alle 13.32 viene dimessa”.

Due giorni dopo, la mattina del 4 novembre, si sono ripresentati gli stessi sintomi e la piccola ancora una volta è stata portata all’ospedale dei Bambini. Ogni tentativo dei medici di rianimarla sono stati inutili e non rimasto altro che constatare il decesso: “arresto cardiocircolatorio da cause in corso di accertamento” sarebbe stato riportato nella scheda di morte. La Procura di Palermo, che ha disposto il sequestro delle cartelle cliniche, ha aperto un procedimento penale a carico di ignoti ipotizzando il reato di omicidio colposo e ha disposto l’autopsia per accertare le cause della morte. Per avere le prime risposte certe bisognerà attendere gli esiti degli esami sui campioni prelevati e le conclusioni della perizia del consulente tecnico.

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli