26.3 C
Palermo

Blue carpet e serata di gala al “Borgo Film Fest- Premio Frank Capra”: ecco i vincitori

DaLeggere

Blue Carpet, serata di gala e premiazione sono stati i momenti salienti dell’ultima giornata della I edizione di Borgo Film Fest – Premio Frank Capra che si è svolto a Bisacquino in provincia di Palermo dal 20 al 23 giugno. Madrina d’eccezione l’attrice Annandrea Vitrano, il premio alla carriera è andato al regista e direttore della fotografia Daniele Ciprì. Sul palco allestito davanti al sagrato della chiesa di San Giovanni Battista sono stati premiati anche gli attori Domenico Centamore, Giuseppe Tantillo, Maurizio Bologna, Emmanuele Aita, Francesco Leone, Vincenzo Pirrotta, Massimo Cagnina, Antonio Panzica, il location manager Ivan Ferrandes, il produttore creativo Costantino Margiotta e l’autore Ignazio Rosato.Dagli USA è arrivato anche l’attore e produttore esecutivo Tony Schiena che è stato tra i protagonisti del film Sicilian Holiday.

Vari riconoscimenti sono andati anche a registi e sceneggiatori che hanno partecipato al bando di concorso, scaduto lo scorso 10 maggio, aperto a tutta Italia. A valutare le opere è stata una giuria di esperti del settore presieduta da Rino Schembri, docente di Tecniche cinematografiche del DAMS di Palermo.I cortometraggi in gara, precedentemente selezionati, sono stati proiettati durante le tre giornate del festival. Ai selezionati è stata offerta una possibilità di distribuzione del proprio cortometraggio con WeShort. La serata di gala è stata preceduta alle 17 dalla proiezione, al teatro Paolo Giaccone, del film “Spaccaossa” e dal dibattito insieme al regista e attore Vincenzo Pirrotta e l’autore Ignazio Rosato. Il concerto dei Sei Ottavi ha chiuso ufficialmente le tre giornate del festival.

Consolidare la sinergia tra il cinema e il turismo, valorizzare e promuove i borghi storici diventando un motore di sviluppo territoriale è stato l’obiettivo della I edizione di Borgo Film Fest- Premio Frank Capra. Il punto distintivo del festival è la valorizzazione del regista nativo di Bisacquino: il genius loci Frank Capra. Questa dimensione viene integrata in modo organico all’interno di un più ampio progetto di rigenerazione urbana, contribuendo a preservare e valorizzare la storia locale. La manifestazione è stata organizzata da CineCulTurArt APS con la produzione esecutiva di Sicily Entertainment Srl. L’evento è stato  finanziato  dall’Unione Europea, dal Ministero della Cultura e dal Comune di Bisacquino nell’ambito del progetto “Bisacquino Borgo del Cinema e delle arti” del programma PNRR “Investimento 2.1 – Attrattività dei Borghi storici” – Progetto locale di rigenerazione culturale e sociale dei piccoli borghi storici.

Il progetto è stato, inoltre, patrocinato dalla Regione Sicilia – Assessorato del Turismo dello Sport e dello Spettacolo, dalla Sicilia Film Commission e dall’Ateneo dell’Università degli Studi di Palermo. Borgo Film Fest – Premio Frank Capra è stato fortemente voluto da Elena Costa, direttrice artistica e founder della casa di produzione Sicily Entertainment Srl e portato avanti insieme agli altri due direttori artistici Noemi Mendolia e Domenico Pampinella. Inoltre, hanno lavorato come digital marketer Calogero Dimino, come graphic designer Alessandro Cantone e come social media manager Annalisa Tortorici.

Elena Costa, direttrice artistica del festival e founder della casa di produzione Sicily Entertainment Srl ha dichiarato: “Sono felice di avere dato il via a un’iniziativa straordinaria nata da un sogno: riportare al centro di Bisacquino la figura di Frank Capra e portare il cinema in un borgo che molto spesso viene completamente dimenticato. Abbiamo voluto dare voce alle location ed ai borghi storici. In Italia non esiste la valorizzazione di alcune figure professionali all’interno delle produzioni cinematografiche. Per questo il premio ad Ivan Ferrandes come miglior location manager. È un segno che vogliamo dare al territorio. Molti luoghi sono sottovalutati nell’ isola, come Bisacquino”.

Pensiamo non ci sia nulla, invece, come avete visto stasera (ieri per chi legge, ndr) ci può essere tanto. Vogliamo che questo festival duri negli anni: è una sfida importante su cui stiamo scommettendo per rendere il nostro territorio maggiormente attrattivo per l’imprenditoria culturale e cinematografica. Questo festival non è un evento isolato ma l’inizio di un percorso che punta a sviluppare il cineturismo nei borghi, creando un legame profondo e duraturo tra Bisacquino e il mondo del cinema, offrendo nuove opportunità di crescita e sviluppo per la nostra comunità”.

Domenico Pampinella e Noemi Mendolia, co-direttori artistici hanno dichiarato rispettivamente: “Con questa prima edizione del Borgo Film Fest, abbiamo piantato un seme di creatività e passione. È solo l’inizio di una lunga e prosperosa avventura cinematografica. E’ stato un lungo lavoro di squadra e di organizzazione che ha richiesto competenze ma anche grande passione. La prima edizione del Borgo Film Fest è stata un faro di luce che ha illuminato i talenti nascosti dei borghi nazionali e internazionali. Abbiamo dimostrato che anche i piccoli luoghi possono ospitare grandi storie. Grazie di cuore tutto il pubblico intervenuto per il supporto”.

Il presidente di giuria Rino Schembri, docente di Tecniche cinematografiche presso l’Università degli studi di Palermo, ha sostenuto: “Ho accettato con piacere l’invito da parte degli organizzatori a presiedere la giuria del Borgo Film Fest – Premio Frank Capra. A coadiuvarmi in questo compito è stata una squadra di giurati di elevata qualificazione professionale nel campo del cinema e delle arti nonché di colleghi docenti universitari ai quali sono legato da antica amicizia e profonda stima. La giuria ha avuto il compito di assegnare numerosi riconoscimenti tra i quali i premi Frank Capra per miglior corto e miglior documentario italiano e straniero”.

“Il bando ha suscitato un interesse nazionale e sovranazionale e sono infatti arrivate all’organizzazione numerose opere da varie regioni italiane ma anche dalla Svezia e dalla Slovenia. Per la sua peculiarità nel dare spazio al cinema breve raccontando la vita dei borghi e delle piccole cose, per la capacità di fare rete e formazione, il Borgo Film Fest ha tutte le carte in regola per divenire un punto di riferimento costante nel panorama dei festival di cortometraggi italiani”.

L’attrice siciliana Annandrea Vitrano, madrina della manifestazione: “Sono felicissima ed onorata di essere la madrina della I edizione di Borgo Film Fest- Premio Frank Capra, in primo luogo perché è una manifestazione pensata ed organizzata da una donna ed io sono fortemente sostenitrice delle mecenate culturali femminili e poi sono legata ai borghi, in quanto il primo film de ‘I Soldi Spicci’ è stato girato in un borgo siciliano. Il sostegno e la valorizzazione dei borghi siciliani e del nostro territorio mi riguarda in prima persona”.

A prendere parola anche il sindaco di Bisacquino Tommaso Di Giorgio: “Esprimo con grande soddisfazione e orgoglio il successo di questo meraviglioso festival, reso possibile grazie alla collaborazione con CineCulTurArt APS. Il progetto ha ricevuto notevole apprezzamento dal Ministero della Cultura, che ha deciso di finanziarlo. Bisacquino ha sempre avuto un legame speciale con il cinema, questa iniziativa valorizza il cinema e rende omaggio a Frank Capra, nativo di Bisacquino. Oggi, il cinema sta restituendo molto a Bisacquino, sia in termini di immagine che di ritorno economico. Oltre al festival, abbiamo realizzato uno dei più grandi progetti di street art dedicati al cinema in Sicilia, con quattro murales che rappresentano le scene iconiche dei film di Frank Capra”.

“Inoltre, abbiamo dedicato una sala del nostro museo civico a Frank Capra, riconosciuto come uno dei cinque più importanti della Sicilia. Queste iniziative stanno contribuendo a rendere Bisacquino un punto di riferimento culturale e cinematografico, rafforzando il nostro orgoglio cittadino”. Insieme a lui a rappresentare il comune Francesca Di Chiara vicepresidente del consiglio, che ha sostenuto: “Ritengo che questa iniziativa sia un valore aggiunto per la crescita culturale e il rilancio economico del nostro borgo. Questi eventi creano una forte attrattiva contribuendo a fare veicolare il brand Bisacquino nel mondo”. Tutte le info sul festival QUI.

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli