19.2 C
Palermo

L’ordigno bellico ritrovato a Palermo: pronti al disinnesco

DaLeggere

Sono iniziate questa mattina le procedure per il disinnesco della bomba ritrovata , a fine agosto, nei pressi del porto durante i lavori per il passante ferroviario. L’ordigno inesploso, che risale alla Seconda guerra mondiale, probabilmente di fabbricazione americana, pesa 600 libre e contiene oltre 100 chili di esplosivo.

Ai circa settemila residenti della zona è stata imposta l’evacuazione per consentire all’esercito di effettuare le operazioni di disinnesco. Intorno alle dieci di questa mattina il tenente colonnello Francesco Diati, addetto stampa, IV Reggimento Genio Guastatori della Brigata Aosta, ha fatto sapere che i militari erano pronti e attendevano l’ok della Prefettura.

Il ritrovato bellico verrà imbracato e spostato con una gru nella camera di espansione. Poi verrà sezionato con una lancia che “spara” acqua e sabbia ad alta pressione. Infine, verrà fatta brillare in sicurezza. Nella zona in cui è stta trovata la bomba, operano 12 militari tra ufficiali e sottufficiali del V reggimento Genio Guastatori.

 


Articoli correlati:

La bomba trovata a Palermo: ecco il piano di evacuazione

 

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli