11.3 C
Palermo

“Non spiccica una parola”: l’esame “farsa” di Suarez La Figc apre un’inchiesta

DaLeggere

Luis Suarez nell’occhio del ciclone, la cittadinanza italiana sarebbe stata ottenuta con un truffa. Si complica la situazione del calciatore uruguaiano promesso alla Juventus.

Secondo la Procura di Perugia l’esame di conoscenza della lingua italiana “è stata una farsa con previa consegna dei contenuti della prova al calciatore“. Ad ogni modo, il Pistolero non risulta ancora indagato.

“Non spiccica ‘na parola, ma passerà l’esame perché con 10 milioni a stagione non glieli puoi far saltare” avrebbe detto l’incaricata della preparazione di Suarez, Stefania Spina, che non sapeva di essere intercettata dalla guardia di finanza.Intanto, la Figc ha aperto un’inchiesta e il capo della Procura della Federcalcio, Giuseppe Chinè, ha chiesto anche gli atti dell’indagine della magistratura ordinaria di Perugia.

Appena cinque giorni fa Luis Suarez, attaccante del Barcellona a lungo obiettivo della Juventus, aveva superato la prova d’italiano di livello B1 (quello intermedio) presso l’Università per Stranieri di Perugia dimostrando di “comprendere bene la lingua” disse ai giornalisti il professor Lorenzo Rocca che lo aveva appena esaminato

Questa mattina la guardia di finanza ha perquisito gli uffici dell’Università per Stranieri. Tra gli indagati, il rettore Giuliana Grego Bolli, il direttore generale Simone Olivieri, Stefania Spina, Lorenzo Rocca e un’impiegata che predispose l’attestato per il calciatore.

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli