34.1 C
Palermo

“Su 40 dipendenti, 36 erano in nero”: blitz in una Rsa del Messinese

DaLeggere

Per loro era vietato pure scambiarsi i numeri di cellulare per socializzare: sono i 36 lavoratori in nero di una struttura di assistenza per anziani del Messinese scoperti dalla guardia di finanza di Taormina, coordinati dal Gruppo di Messina.

Le Fiamme Gialle hanno effettuato un controllo in una Rsa in cui il titolare si sarebbe avvalso, per l’assistenza degli anziani ricoverati, di 36 lavoratori in nero, dal 2016 al 2020, a fronte di una forza lavoro complessiva di 40 dipendenti. Dalle ricostruzioni sarebbe emerso che il coordinatore della struttura, per ottenere indebiti risparmi sul versamento dei contributi e degli oneri previdenziali impiegava i lavoratori senza comunicarlo al Centro per l’Impiego.

Tra le presunte anomalie alcune riguarderebbero gli stipendi: i contratti di lavoro collettivo per i dipendenti dalle cooperative, consorzi e società consortili del settore socio-sanitario assistenziale-educativo e di inserimento lavorativo prevedono una paga base che va da 1.184,19 a 1.426,41 euro, a fronte di un orario di lavoro di 38 ore settimanali. I lavoratori della Rsa percepivano invece circa 700 euro, indipendentemente dalle mansioni svolte e dalle ore lavorate, in media 45 ore settimanali.

I militari della compagnia di Taormina avrebbero riscontrato palesi violazioni alla normativa relativa all’orario di lavoro, ai periodi di riposo, al riposo settimanale, all’aspettativa obbligatoria, alle ferie, in totale spregio della normativa nazionale e comunitaria in materia di organizzazione dell’orario di lavoro.

Al del datore di lavoro sono stati contestati oltre 130.000 euro di multa a titolo di sanzioni, oltre alle somme dovute a titolo di ritenute fiscali e previdenziali.

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli