21.5 C
Palermo

Covid, Figuccia: “Dove sono i medici competenti per i dipendenti comunali?”

DaLeggere

“La pandemia del Coronavirus, tra le tantissime conseguenze, ha provocato anche il massiccio ricorso allo smart working, ma, dopo i tanti annunci, sembra che molti settori dell’Amministrazione comunale siano parecchio restii a ricorrere a questo strumento che evita il pericolo di contagio tra i dipendenti di Palazzo delle Aquile, soprattutto perché mancano i medici competenti che dovrebbero certificare l’impossibilità di lavorare in ufficio per i soggetti cosiddetti ‘fragili’ “. Lo afferma Sabrina Figuccia, consigliere comunale di Palermo e cofondatrice del movimento “Cambiamo la Sicilia”.

“Stamattina – prosegue Figucciaho presentato al sindaco Orlando un’interrogazione urgente per sapere se il Comune di Palermo si sia dotato dei medici competenti per ciascun settore dell’Amministrazione che possano certificare lo stato di salute dei dipendenti. Come si ricorderà, infatti, fin dallo scorso marzo, il presidente del Consiglio dei Ministri, attraverso i vari Dpcm, ha sollecitato tutte le Amministrazioni, soprattutto pubbliche, a permettere a quanti più dipendenti possibili di lavorare da casa, per diminuire drasticamente i pericoli di contagio”.

“Pare, però, che questa disposizione del premier Conte finora non sia stata adottata da alcuni settori comunali, come ad esempio quello del verde e dei giardini comunali, soprattutto perché mancherebbero i medici competenti. Ho chiesto, quindi, al sindaco di sapere i motivi legati all’assenza di queste figure fondamentali per la tutela della salute dei lavoratori e se intende procedere alla stipula di convenzioni con gli enti preposti, come ad esempio le Asl”.

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli