32.9 C
Palermo

Comune, ok della Giunta: 2 milioni per l’emergenza bare a Palermo

DaLeggere

Elezioni, Calenda: “Letta ha fatto un patto con chi è comunista”

Lo ha detto il segretario di Azione Carlo Calenda al Tg5 commentando lo strappo di ieri con il Pd.  

Bollette luce e gas, stop alle modifiche unilaterali dei contratti

Sospensione delle modifiche unilaterali dei contratti di fornitura di energia elettrica e gas naturale. Lo prevede la bozza del decreto legge Aiuti bis.

Anticiclone africano sempre più forte, caldo intenso fino a sabato

Anticiclone africano sempre più forte sull’Italia almeno fino a sabato, con temperature di 38-40°C al Centro-Nord.

Vaiolo delle scimmie, si pensa alla quarantena: ecco la circolare del ministero

Aumentano i casi di vaiolo delle scimmie in Italia e il Ministero della Salute ha varato una nuova circolare.

La Giunta comunale, nell’ambito dell’accordo Quadro, ha approvato oggi la delibera per il finanziamento dei lavori di manutenzione degli edifici e delle sepolture di proprietà dell’amministrazione nei cimiteri cittadini oltre alla collocazione di loculi ipogei e la riparazione forno crematorio. Queste attività permetteranno la realizzazione da 320 a 400 loculi che si sommano agli altri 425 che saranno installati la prossima settimana. Il finanziamento del progetto è pari ad un milione e 650 mila euro e fa parte del contributo di due milioni di euro che è stato assegnato al Comune di Palermo con decreto del Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali.

La differenza pari a 350 mila euro sarà invece destinata per le opere di allaccio della fognatura al nuovo forno crematorio, la cui realizzazione è in fase di approvazione. In particolare, il progetto prevede la riparazione dell’impianto di cremazione per la riattivazione del forno esistente, da destinare esclusivamente alla cremazione di bare prive di zinco. Tale manutenzione dell’impianto consentirà di mitigare l’aumento delle salme a deposito, nelle more dell’avanzamento progettuale della riqualificazione funzionale del forno crematorio e la realizzazione del nuovo impianto. Da questa operazione il risultato atteso è di recuperare almeno 100 loculi, ed ancora la collocazione di loculi ipogei in sostituzione delle fosse perenni assistita dal vigente piano cimiteriale.

Altri lavori consisteranno nella manutenzione delle cappelle gentilizie acquisite al patrimonio comunale, per incuria da parte dei concessionari e per altre violazioni del Regolamento cimiteriale, alcune delle quali con vincolo monumentale, recuperando così 140 loculi, lo smontaggio delle tensostrutture provvisorie che ospitano la maggior parte delle salme attualmente in attesa di sepoltura, le attività di messa in sicurezza, opere provvisionali, presidi di sicurezza e attività edili finalizzate ad una migliore accessibilità e fruizione del cimitero dei Rotoli, che è costituito da un’area di circa 20 ettari ed il pronto intervento per la durata di un anno sui cimiteri comunali.

 

 

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli

Regionali, da Forza Italia no al Musumeci bis: “Nostro il candidato presidente”

Forza Italia non sosterrà un eventuale Musumeci bis alle prossime elezioni regionali in Sicilia.

Elezioni regionali, indetti i comizi elettorali: Sicilia al voto il 25 settembre

Elezioni per il Presidente della Regione e l'Assemblea regionale siciliana per la diciottesima legislatura.

Orrore nel Messinese, “mamma abusa sessualmente del figlio disabile di 7 anni”

Abusi sessuali sul figlio di 7 anni, affetto da disabilità psico-motoria.

Sanità, Cimo e Fesmed: “Medici siciliani ignorati anche in campagna elettorale”

Lo dichiarano, in una nota, il segretario regionale CIMO (Confederazione Italiana Medici Ospedalieri) e il presidente regionale della Federazione CIMO-FESMED.

Dimissioni Musumeci, Chinnici: “Occasione per anticipare la svolta in Sicilia”

“Le dimissioni del presidente Musumeci e il conseguente accorpamento delle elezioni regionali con le politiche, fissate per il 25 settembre, offrono agli elettori l'occasione per scrivere una pagina nuova".