21.4 C
Palermo

Maltempo, allerta meteo domani in Sicilia: scuole aperte a Palermo

DaLeggere

Continua il maltempo sulla Sicilia che ora appare divisa in due e scatta l’allerta meteo arancione a Trapani e parte dell’Agrigentino, gialla nel resto dell’Isola. Il bollettino diramato dalla Protezione civile regionale (scaricalo QUI) sarà valido fino alle 24 di domani martedì 16 maggio. “Possibili criticità di tipo geomorfologico (frane) – si legge nel bollettino – e/o di tipo idraulico nei piccoli bacini (< 50 kmq) e nelle aree urbanizzate. Possibili criticità per fenomeni prevalentemente di tipo idraulico principalmente nell’ambito del reticolo idrografico naturale dei bacini maggiori (> 50 kmq) (alluvioni, esondazioni in aree di foce)”.

Rovesci o temporali.Le criticità idrogeologiche e idrauliche possono risultare sensibilmente più gravose in caso di rovesci o temporali o di condizioni
meteorologiche avverse la cui localizzazione geografica, distribuzione e intensità sono connotati da elevata incertezza previsionale”.

Intanto, il sindaco di Palermo Roberto Lagalla, dopo una giornata di passione dovuta alle abbondanti piogge nel capoluogo ha precisato che “Alla luce delle più recenti previsioni meteo e come confermato dall’ultimo bollettino della Protezione civile che ha diramato un’allerta arancione per la giornata di domani, al momento non sussistono le ragioni per prorogare l’ordinanza sindacale valida per la giornata di oggi”.

Domani, infatti, le scuole di ogni ordine e grado potranno riaprire. La Protezione civile comunale continuerà a monitorare la situazione “restando sempre pronta a qualsiasi tipo di intervento in caso di peggioramento delle condizioni meteorologiche. Particolare attenzione verrà rivolta dai tecnici del Comune su parchi, ville e giardini pubblici e, solo se non emergeranno situazioni di pericolo, verranno riaperti”.

Oggi, tra le zone più critiche alcune aree di Mondello e di via Ugo La Malfa: “Tengo a ringraziare le squadre delle società partecipate di Rap e Amap, la polizia municipale e le associazioni di volontari che, insieme alla Protezione civile, hanno lavorato incessantemente per limitare il più possibile i disagi in questa situazione di emergenza”.

 

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli