31.4 C
Palermo

Silvana Saguto finisce in carcere, momenti di tensione durante l’arresto ieri sera

DaLeggere

È stata dimessa ieri sera dalla clinica in cui era ricoverata e trasferita in carcere l’ex giudice Silvana Saguto, arrestata ieri sera dopo la sentenza parzialmente definitiva della Corte di Cassazione. L’ex magistrato era ricoverata nella clinica Margherita, in via marchese di Villabianca a Palermo, per un problema di salute legato, sembrerebbe, a una forma di depressione. La donna è stata trasferita nel carcere Pagliarelli dove c’è la sezione femminile. Momenti di tensione si sono registrati ieri sera, all’arrivo della guardia di finanza che ha eseguito l’arresto quando il figlio della Saguto ha tentato di impedire che venisse ripreso il momento in cui la madre è stata fatta salire nell’auto per essere condotta in carcere.

Due giorni fa, la Corte di Cassazione ha reso esecutiva la sentenza di condanna per le parti. I giudici, ad ogni modo, hanno annullato altre parti del verdetto. A finire in manette, ieri, pure il marito, l’ingegnere Lorenzo Caramma, anche lui condannato nel processo al cosiddetto “cerchio magico” della ex giudice. A Silvana Saguto, per anni a capo della sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Palermo, sono stati contestati i reati di corruzione (poi caduti, ndr), concussione e abuso d’ufficio. La donna avrebbe gestito in modo clientelare e illegale i beni sequestrati e confiscati alla mafia gestendo illecitamente, secondo le accuse, le nomine degli amministratori giudiziari, scegliendo solo professionisti a lei fedelissimi. In cambio, avrebbe ricevuto da loro favori e regali.

 

 


LEGGI ANCHE:

Palermo, in corso l’arresto di Silvana Saguto e del marito: l’ex magistrato in una clinica

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli