27.5 C
Palermo

Palermo, talpa in Procura: “Commesso giudiziario ex Pip al servizio del crimine”

DaLeggere

Una talpa alla procura di Palermo. Un commesso giudiziario è stato arrestato dalla Dda di Palermo con l’accusa di favoreggiamento continuato e aggravato. L’uomo, proveniente dal bacino degli ex Pip, era un addetto al trasporto dei fascicoli dalle segreterie dei pm agli altri uffici del tribunale. Accusato di essere “una talpa”, avrebbe fotografato e diffuso documenti coperti dal segreto, portato fascicoli all’esterno, informato i diretti interessati su indagini in corso e intercettazioni avviate arrecando un grave danno a diverse inchieste.

Il commesso giudiziario, scrive in una nota il procuratore di Palermo Maurizio de Lucia, “appare essere divenuto il punto di riferimento per i diversi soggetti del circuito criminale palermitano che intendono verificare l’esistenza e lo stato di indagini a loro carico. L’operazione odierna, comprensiva di diverse perquisizioni domiciliari resasi urgente e necessaria per la tutela di numerose e importanti investigazioni, fa parte di una più ampia attività, da sempre prioritaria per la Procura di Palermo, volta a salvaguardare la riservatezza delle delicatissime indagini trattate e, quindi, alla individuazione di talpe che, ciclicamente, cercano di interferite nella corretta amministrazione della giustizia”.

+++ In aggiornamento +++

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli