10.1 C
Palermo

Concorso docenti, in centinaia dalle “zone rosse”: allarme dei sindacati

DaLeggere

Sono 1.111 i siciliani che dovranno spostarsi in altre citta d’Italia per sostenere il concorso pubblico per docenti previsto dal 22 al 16 novembre. Puntuale arriva la protesta dei sindacati che chiedono lo spostamento delle prove nelle sedi di residenza degli aspiranti insegnanti. È prevista, infatti, anche la partecipazione di 1.316 candidati da comuni come Caltagirone e Randazzo (Catania) che sono state dichiarate “zone rosse” per via dei focolai di Coronavirus.

Il concorso straordinario di ruolo per la scuola secondaria di I° e II° grado – dicono le sigle – deve essere sospeso e riprogrammato nelle province di appartenenza per tutelare la salute dei siciliani. Per questo chiediamo un intervento delle istituzioni”

I segretari di Flc Cgil Adriano Rizza, Cisl Scuola Francesca Bellia, Uil Scuola Claudio Parasporo, Snals Confsal Sicilia Michele Romeo ed Fgu Gilda Unams Sicilia Loredana Lo Re, sostengono che “Le prove concorsuali previste dal 22 ottobre al 16 novembre potrebbero alimentare la diffusione del virus Covid. Per il concorso straordinario migliaia di docenti precari si sposteranno, infatti, da una regione all’altra. Il ministero della pubblica Istruzione ha previsto lo svolgimento delle prove con la formula delle aggregazioni territoriali, criterio basato solo sui posti messi a bando e non sul reale numero dei partecipanti”.

Contrari alla presa di posizione del ministro Azzolina, che ha vietato la proroga della prova concorsuale per i docenti messi in quarantena alla data del concorso, sottolineando che “è un’affermazione pericolosa, perché qualche candidato disperato potrebbe violare la misura restrittiva. Visto l’evolversi della situazione riteniamo opportuno il rinvio del concorso da effettuare in una fase meno acuta”. 

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli