8.5 C
Palermo

Muore all’ospedale Civico, i parenti scatenano una rissa con i sanitari

DaLeggere

Una donna è morta all’ospedale Civico di Palermo, pochi minuti poi il dolore dei parenti si è trasformato in ira. Usando una panchina a mo’ di ariete, infatti, avrebbero tentato di sfondare la porta del reparto di Medicina2, nell’edificio 4. La 70enne aveva un quadro clinico complesso ed era affetta da Coronavirus.

L’aggressione è avvenuta nella notte tra venerdì e sabato, ma la notizia si è appresa solo oggi. La polizia è intervenuta due volte su segnalazione del personale, assediato in corsia. Il primo intervento delle volanti ha riportato la calma, ma qualche ora dopo i parenti sono tornanti suonando insistentemente il campanello del citofono.

La porta è rimasta chiusa e un gruppo di uomini e donne ha cercato di sfondarla con una panchina, usata come ariete, provocando dei danni. Gli agenti hanno avviato le indagini e ascoltato il racconto alcuni testimoni.

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli