7.5 C
Palermo

Omicidio Raciti, nuovi particolari: la questura di Catania scrive alla Procura

DaLeggere

La questura di Catania ha informato ufficialmente la procura etnea sulle nuove circostanze emerse nel corso della trasmissione “Le Iene”, in onda su Italia 1, sull’omicidio dell’ispettore di polizia, Filippo Raciti.

“Con riferimento al servizio della nota trasmissione televisiva ‘Le Iene’, andato in onda lo scorso giovedì 12 novembre 2020 sulla emittente nazionale Italia1, questo ufficio ha ritenuto di informare la locale procura della Repubblica per ogni opportuna valutazione sulle circostanze emerse durante il citato servizio”.

Durante la trasmissione infatti, una donna ha sostenuto di aver partecipato al funerale dell’ispettore e di aver udito un poliziotto “chiedere scusa al padre dell’ispettore perché è stata una manovra errata di un collega”.

Filippo Raciti morì durante gli incidenti scatenati da una frangia di ultras catanesi contro la Polizia, nel corso del derby di calcio siciliano CataniaPalermo. Le indagini portarono subito all’identificazione di Antonino Speziale, all’epoca dei fatti minorenne, tuttora in carcere. A ottobre scorso, i legali ne hanno chiesto la liberazione per motivi di salute.

Dalla serie di servizi mandati in onda da “Le Iene” emergerebbero nuovi particolari che metterebbero in dubbio la verità giudiziaria.

 

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli