6.5 C
Palermo

Ars, Tamajo: “La Regione sblocchi i fondi per i Comuni, imprese allo stremo”

DaLeggere

“I Comuni siciliani a oggi non hanno certezze sui trasferimenti regionali per far fronte alle riduzioni e alle esenzioni delle imposte locali. Tale possibilità, a favore degli operatori economici colpiti dalla crisi economica per effetto della pandemia, non è stata finora concessa poiché la Regione sta manifestando tutta la lentezza della procedura burocratica per l’utilizzo del fondo perequativo di 300 milioni di euro previsto dalle leggi di stabilità e di bilancio regionali”. Lo dice Edy Tamajo, deputato di Italia Viva all’Assemblea regionale siciliana.

“Chiedo che il parlamento regionale si adoperi senza indugio – aggiunge – per gli atti di propria competenza affinché la riprogrammazione dei fondi Fsc 2007-2013 e 2014-2020 consenta alle imprese siciliane di beneficiare dell’esenzione dei tributi locali”.

“Gli avvisi di pagamento delle imposte comunali, che in questi giorni stanno arrivando a chi soffre la crisi economica, rischiano di diventare un colpo mortale per tante attività produttive. Auspico che il governo Musumeci raccolga il mio appello ad assicurare ai comuni siciliani gli stanziamenti necessari a coprire il mancato incasso di tasse e tributi locali”.   

 

AGGIORNAMENTO: “Per l’onestà intellettuale e la correttezza che mi contraddistingue devo precisare che ho ricevuto nel pomeriggio comunicazioni da parte dell’Assessore Grasso e dell’Assessore Armao, per ciò che concerne l’iter di erogazione delle risorse ai Comuni. La Regione Sicilia ha completato tutte le procedure con l’approvazione da parte delle commissioni competenti. Adesso si aspetta il provvedimento da parte del Governo Nazionale per completare le procedure attraverso la delibera Cipe in quanto sono fondi FSC”. Così Edy Tamajo, deputato di Italia Viva all’Assemblea regionale siciliana.

 

 

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli