7.5 C
Palermo

Emergenza rifiuti a Palermo, Fiadel-Cisal: “La Regione intervenga”

DaLeggere

Si torna a parlare di “emergenza rifiuti” a Palermo. A invocare l’intervento del governo regionale è Giuseppe Badagliacca, del sindacato Fiadel-Cisal, che esorta a sostenere il lavoro della Rap.

Giuseppe Badagliacca, Cisal
Giuseppe Badagliacca

Questa “non può essere lasciata sola a fronteggiare la nuova emergenza rifiuti in cui si ritrova Palermo “, dice Badagliacca.In tutta la Sicilia ormai mancano gli impianti in cui conferire l’indifferenziato e la chiusura di Alcamo, che ha mandato in tilt il sistema nel Palermitano, è solo un’avvisaglia di quello che accadrà presto in tutta l’Isola”.

Il 10 novembre, infatti, il sindaco di Bagheria, Filippo Maria Tripoli, con un video aveva lanciato l’allarme per la chiusura della discarica del Trapanese, denunciando la presenza di camion incolonnati in attesa di scaricare i rifiuti e di altri mezzi bloccati in città colmi di spazzatura.

Chiediamo che il governo regionale intervenga trovando soluzioni rapide ed efficaci”, continua Badagliacca. “Da oggi il servizio di raccolta a Palermo procederà a rilento, Bellolampo è ormai satura e la chiusura di Alcamo ha messo in crisi la già fragile tenuta del sistema, né servirà a molto il conferimento una tantum di 200 tonnellate a Gela ipotizzato per domenica”.

“La Rap e i suoi lavoratori – conclude – stanno facendo tutto il possibile per limitare i disagi alla cittadinanza, per questo esprimiamo gratitudine e solidarietà ai vertici aziendali e ai dipendenti”.

 


Articoli correlati:

Emergenza rifiuti, discarica chiusa ad Alcamo: raccolta bloccata a Bagheria

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli