13.5 C
Palermo
domenica 17 ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento alle 22:04

Stato-mafia, Dell’Utri: “Processo mostruoso, l’assoluzione una svolta”

DaLeggere

Ita Airways, gli stilisti bocciano gli aerei azzurri: “Fa un po’ principe delle fiabe”

Il nuovo look azzurro degli aerei della nuova compagnia aerea Ita Airways non convince. “I colori sono colori e gli aerei sono aerei” dice la stilista milanese Lella Curiel.

Reddito cittadinanza sì o no? Braccio di ferro in Consiglio dei ministri

Braccio di ferro in Consiglio dei ministri sul reddito di cittadinanza. I ministri Giancarlo Giorgetti (Lega), Renato Brunetta (Forza Italia) e Elena Bonetti (Italia Viva), avrebbero chiesto di modificare profondamente il testo.

Bonus prima casa 2021 under 36: requisiti, istruzioni, Isee

Bonus prima casa under 36, che consente a chi possiede i requisiti di comprare un’abitazione con l’esenzione dal pagamento dell’imposta di registro, ipotecaria e catastale.

Covid in Italia, 2668 contagi e 40 morti: il bollettino del 14 ottobre

Sono 2.668 i contagi da Coronavirus in Italia oggi, 14 ottobre 2021, secondo i dati regione per regione del bollettino Covid di Protezione Civile e ministero della Salute.

“Questa assoluzione è una svolta non solo per me ma per la giustizia italiana, questo processo era mostruoso”. Lo ha detto Marcello Dell’Utri, subito dopo l’assoluzione nel processo d’appello sulla trattativa tra Stato e mafia. In primo grado l’ex senatore era stato condannato a dodici anni di carcere. “Voglio ricordare e ringraziare tutti quelli che mi hanno sostenuto in questi anni mi voglio invece dimenticare tutti gli altri, quelli che odiano”, dice Dell’Utri, che ringrazia i suoi legali, gli avvocati Francesco Centonze e Francesco Bertorotta.

Trattativa Stato-mafia, il giudice del maxiprocesso: “Mai esistita, lo dicevano anche Falcone e Borsellino”

“Voglio anche ringraziare le persone e tutti gli amici che mi hanno sostenuto sempre e che hanno creduto nella mia innocenza. Innanzitutto un ringraziamento ai miei familiari e agli amici, che sono tanti, tantissimi. Questa assoluzione è la risposta più bella a tutti gli odiatori”. Alla domanda se lo aspettava, dice: “Onestamente no, io sognavo che mi assolvessero ma allo stesso tempo ero preoccupato. Sono sincero”. Per i suoi legali hanno vinto “gli anticorpi della democrazia“.

“Sì, direi che questa sentenza è davvero una svolta per me ma anche per la giustizia italiana. Avere debellato questo processo è una grande prova di democrazia giudiziaria, finalmente”. Era tranquillo? “Io sono sempre stato tranquillo, se non lo fossi stato non saremmo qui a parlarne… ma sarò ancora più tranquillo adesso”. Ora Marcello Dell’Utri pensa a tornare in politica:Ma sta scherzando? Non ci penso nemmeno lontanamente, io preferisco tornare ai miei libri“.

Articolo di Elvira Terranova per Adnkronos

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli

Ordigno bellico trovato a Ragusa, artificieri da Palermo per il disinnesco

L'area è stata isolata e messa in sicurezza sin dal momento della segnalazione su disposizione della Prefettura che ha avviato le previste procedure per l’attivazione dei vari interventi

Il cadavere di una 37enne trovato nel Catanese, il fratello confessa il delitto

A Nicolosi, nel Catanese, è stato trovato il corpo di Lucrezia Di Prima, 37enne scomparsa da ieri.

Covid in Sicilia, 266 nuovi positivi e 2 morti: il bollettino

I dati del bollettino quotidiano del ministero della Salute: ecco le rilevazioni del 16 ottobre.

Maltempo, allerta gialla a Palermo: temporali in arrivo

La Protezione Civile Regionale ha diffuso un avviso per rischio meteo-idrogeologico e idraulico, valido dalle 16 di oggi, alle 24 di domani, 17 ottobre 2021.

Palermo, dopo la pioggia i danni: un “cratere” in strada a Pizzo Sella

In via del Semaforo, esattamente tra Pizzo Sella e Monte Gallo, si è formato dopo le piogge dei giorni scorsi un "cratere" di mezzo metro nel quale le macchine rischiano di restare impantanate.