11.3 C
Palermo

Cibo, moda, cultura e un giardino pensile: dentro il Palermo Marina Yachting

DaLeggere

È il giorno dell’inaugurazione del Palermo Marina Yachting. In attesa del taglio del nastro, previsto alle 17, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Pasqualino Monti, presidente dell’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, ha mostrato ai giornalisti il PMY e, successivamente, è stato protagonista della conferenza stampa assieme al sindaco di Palermo Roberto Lagalla. Lo spazio è stato oggetto di uno dei più importanti interventi di rigenerazione urbana realizzati a Palermo dal dopoguerra, un’opera di riconnessione dello scalo con il tessuto urbano e, soprattutto, un asset industriale e turistico.


VIDEO | Palermo si riprende il suo mare, ecco il Molo Trapezoidale: inaugurazione con Mattarella


Il progetto serve a dare continuità alla passeggiata sulla Cala, estendendola sino alla parte terminale del molo Trapezoidale, oggi Palermo Marina Yachting, e al Complesso archeologico del Castello a Mare che così si candida a diventare sito Unesco, inserito nel “Percorso Arabo-Normanno”, già parte della Heritage List; a liberare le aree del Castello a Mare e a valorizzare il sito; a generare spazi per l’ozio urbano e il business legato anche al made in Sicily e, quindi, al prodotto enogastronomico siciliano con tutte le sue eccellenze. Accanto al Parco archeologico del Castello a Mare, di cui gli scavi hanno rintracciato il perimetro, sono stati realizzati una passeggiata, una piazza, un lago urbano, nove edifici con differenti destinazioni, tra cui un convention center e un piccolo teatro panoramico da 200 posti, parcheggi a pagamento, quattordici attracchi per mega yacht per attivare un nuovo segmento di traffico.

Le aperture. Il Palermo Marina Yachting sarà aperto al pubblico ogni giorno, a partire da stasera dopo la cerimonia. I tre ristoranti, “Ciurma”, “Porto Costanza” e “Molo 53” verranno inaugurati il prossimo 22 ottobre. Già aperti da domani, sabato 14 ottobre, “Giglio”, “Cappadonia”, “Passami ù coppu” e “Bruno Ribadi”.

Il CitySea. Il CitySea è una gigantesca struttura a forma di nave dove appunto prende forma il suo nome “Città sul mare”. Sia l’idea che il brand sono stati studiati dallo Chef Natale Giunta che, dopo oltre un decennio di esperienza nei locali di “Castello a Mare”, trasferirà il suo nuovo brand al CitySea. Una città galleggiante del gusto e del buon cibo in un’elegantissima struttura con diversi open space che accoglie differenti punti di ristoro con diverse tipologie di food e beverage. La struttura a due piani è posizionata tra l’incantevole lago ed il mare.  Fiore all’occhiello inoltre, il Roof Top con un giardino pensile sul mare.

Le eccellenze siciliane. Ecco l’area di formazione multidisciplinare di Gambero Rosso Academy che dal 2002 sviluppa, organizza ed eroga corsi professionali; Passami ù coppu. Dall’amore per la cucina Siciliana dello chef Natale Giunta, spinto dal desiderio di valorizzare la tradizione dello street food, rivisitandola in chiave creativa; Cappadonia è stata la prima gelateria in Sicilia a meritare, già per cinque anni consecutivi, il prestigioso riconoscimento dei “Tre Coni” del Gambero Rosso. P&V – Retrobottega al porto con alcuni servizi molto speciali come il menù ad hoc e i totem, postazioni dedicate alla spesa, alle spedizioni, ma anche a quanto serve per la tua cambusa. Giglio, fra le prime boutique di alta moda a Palermo, protagonista con una nuova boutique del lusso vista mare, che si aggiunge alle 5 storiche situate nel cuore della città.

Ancora, Morettino Coffee Lab – La tradizione centenaria dei maestri torrefattori Morettino si evolve, dando vita ad una caffetteria “evoluta” dalla visione internazionale e dall’anima mediterranea; Bruno Ribadi, un birrificio nato 6 anni fa con lo scopo di produrre la prima vera Birra artigianale siciliana; Costa, con la storica sede di via D’Annunzio e quella più recente ai Quattro Canti, è una delle pasticcerie che hanno segnato e segnano tuttora la storia della città di Palermo.

Il Marina Convention Center. Situato, a pochi passi dal centro storico della città di Palermo e a soli 40 minuti dall’aeroporto, è il luogo ideale per eventi e congressi a carattere nazionale ed internazionale. La versatilità della location, l’ampio parcheggio e gli spazi esterni che caratterizzano la struttura, uniti a tecnologie digitali sofisticate, consentono di realizzare eventi di ogni natura grazie alla sua ampia sala plenaria da 200 posti e alle 2 sale minori rispettivamente da 50 e 20 posti.

I ristoranti del Palermo Marina Yachting. Ciurma è un format giovane e brioso che unisce tradizione e innovazione in ogni piatto, proponendo un servizio friendly e spensierato. Molo 53, porta in tavola pizze che fanno bene combinando gli ingredienti per creare gusto e piacevolezza. Porto Costanza, riunisce nella filiera corta una selezione di materie prime, molte delle quali presidio Slow Food, per dare vita all’alchimia del gusto.

 

 

 

 

 

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli