31.4 C
Palermo

Donna muore dopo cena al ristorante, il sospetto: “Botulino nel cibo”

DaLeggere

C’è il sospetto di una intossicazione da botulino dietro la morte di Gerardina Corsano, una 46enne di Ariano Irpino (Avellino) morta in ospedale, mentre il marito è ancora ricoverato. Secondo una prima ricostruzione, sabato sera la coppia avrebbe cenato in un ristorante dell’Avellinese ed entrambi si sono sentiti male domenica mattina.

“Si sospetta fortemente” che la donna “sia morta per una intossicazione da botulino”, lo scrive su X Matteo Bassetti, direttore Malattie infettive dell’ospedale policlinico San Martino di Genova. “Anche il marito che era con lei in pizzeria versa in gravi condizioni. Il botulino, scientificamente Clostridium botulinum, il più noto tra i clostridi, produttori di tossine botuliniche, è il microrganismo responsabile del botulismo, che è una malattia neuro-paralitica. Ancora oggi il botulismo può uccidere”. 

“Nel caso del botulismo alimentare – aggiunge Bassetti – la malattia è dovuta alla presenza della tossina del botulino negli alimenti. Il botulismo alimentare può colpire a ogni età e non è trasmissibile da persona a persona. Solitamente i sintomi si manifestano da poche ore a oltre una settimana dal consumo dell’alimento contaminato: più precoce è la comparsa dei sintomi, più grave è la malattia. Bisogna fare attenzione nella preparazione di conserve, salse e altri prodotti casalinghi”. 

 

 


LEGGI ANCHE:

“Pablo Neruda avvelenato con botulino”, il nipote anticipa i risultati dell’inchiesta

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli