18.6 C
Palermo

Il padre di Filippo Turetta al papà di Giulia Cecchettin: “Perdono”

DaLeggere

Nicola Turetta, papà di Filippo, il giovane accusato dell’omicidio dell’ex fidanzata Giulia Cecchettin, ha inviato un messaggio a Gino Cecchettin, padre di Giulia, con cui chiede “perdono” alla famiglia della 22enne studentessa. Lo confermano fonti legali. “Siamo ancora sotto shock per quello che è successo, per quello che ha combinato nostro figlio… Non riusciamo a capire come possa aver fatto una cosa così, un ragazzo al quale abbiamo cercato di dare tutto”, ha detto ieri Nicola Turetta. “Facciamo tantissime condoglianze alla famiglia di Giulia”, ha aggiunto. Alla domanda “andrà a trovare la famiglia di Giulia?” ha risposto “Sì, ma bisogna trovare il coraggio per farlo”.

In serata, un contatto tra le due famiglie è avvenuto nella fiaccolata organizzata a Vigonovo, in provincia di Venezia, dove viveva la ragazza. “Ho abbracciato il papà di Filippo, un gesto che lui ha voluto fare lontano dalle telecamere. Lo avevo invitato per farci sentire uniti in questo dolore: noi per la perdita di Giulia, loro nella sofferenza di un figlio che ha provocato una perdita grande. La famiglia non c’entra, non è colpa dei genitori, questo è quello che penso io”, ha detto Andrea, lo zio di Giulia.

I genitori di Filippo “sono due persone provate con un dolore enorme, forse con un dolore più grande del nostro, ma non sono loro che hanno fatto male a Giulia. Adesso il perdono per Filippo non lo sento, sento pietas per la famiglia perché sono anche loro vittime del figlio”, ha concluso lo zio.

 

 


LEGGI ANCHE:

Giulia Cecchettin, il padre: “Ragazze denunciate per salvarvi”. Stasera la fiaccolata: videodiretta

Giulia Cecchettin, l’arresto di Filippo Turetta: ecco la ricostruzione

Delitto Giulia Cecchettin, lo hanno preso: Filippo Turetta arrestato in Germania

Giulia Cecchettin, ecco chi è Filippo Turetta: il “bravo ragazzo” in fuga da una settimana

Giulia Cecchettin, uccisa a coltellate su testa e collo: poi gettata in un dirupo

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli