27.5 C
Palermo

Palermo, giro di vite sulla movida: controlli nei locali e maximulte a raffica

DaLeggere

Anche nel corso dell’ultimo weekend, un nutrito numero di forze di polizia ad assetto interforze ha presidiato le zone calde della movida cittadina, in centro e anche in periferia. I servizi, riconducibili al protocollo di sicurezza denominato “Alto Impatto” hanno visto ancora una volta collaborare polizia, carabinieri e guardia di finanza coadiuvati da vigili del fuoco, polizia municipale e personale dell’Asp. Le squadre sono state impegnate in via Isidoro La Lumia, in piazza Don Luigi Sturzo, in piazza Magione, nella zona di piazza Sant’Anna ed in quella della Guadagna e nella zona della Vucciria, in particolare in via dei Chiavettieri, teatro dell’aggressione a due appartenenti della Polizia Municipale.

Stringenti controlli sono stati effettuati anche in ordine al possesso dei requisiti di legge da parte degli esercenti commerciali. Nel corso dei servizi, sono stati effettuati accertamenti in 11 esercizi commerciali e sono state riscontrate irregolarità che hanno condotto a sanzioni il cui valore complessivo è di 31.800 euro. In due esercizi commerciali, in via dei Chiavettieri, sono state riscontrate identiche irregolarità di natura penale e amministrativa. Sono state contestate irregolarità relative all’occupazione di suolo pubblico e la mancata conformità al regolamento dehors, la mancanza del manuale di autocontrollo H.A.C.C.P, assenza del nulla osta della sovrintendenza ai beni culturali.

In entrambi gli accertamenti due persone sono state denunciate in stato di libertà per occupazione di suolo pubblico. In uno soltanto dei due esercizi è stata contestata l’assenza dell’attestato di alimentarista. Valore delle sanzioni: 6.500 euro. In via dei Chiavettieri, sono state identificate 30 persone di cui 9 con precedenti di polizia. La guardia di finanza, invece, effettuato una multa di 500 euro per mancanza di scontrini fiscali. Al titolare di un altro esercizio sono state contestate due sanzioni amministrative per mancata trasmissione dei corrispettivi giornalieri entro i dodici giorni, del valore di 800 euro.

Maxi multa da 14.500 euro, invece, nei confronti di un’altra attività con due dipendenti in nero. In via Isidoro La Lumia, sono state contestate irregolarità connesse al piano autocontrollo H.A.C.C.P. e l’omessa notifica variazione Scia. Qui, le sanzioni amministrative ammontano ad un importo pari a 4.000 euro. Gravi inadempienze, inoltre, sono state riscontrate dalla polizia municipale in collaborazione con personale dell’Asp in due attività commerciali: assenza Scia esterna e carenza di requisiti igienico sanitarie  per cui sono state comminate sanzioni pari a  4.600 euro.

Nel perimetro della zona controllata nel weekend, inoltre, sono state identificate 281 persone di cui 63 con precedenti di polizia, controllati 41 veicoli, elevate 9 sanzioni al Codice della Strada. Particolare attenzione è stata rivolta alla prevenzione e alla repressione di quei fenomeni  connessi all’abuso di sostanza alcoliche. A tal proposito, con l’ausilio di etilometro della Polizia Municipale, sono stati effettuati posti di controllo in prossimità di note discoteche dislocate nel quartiere San Lorenzo “per assicurare che la popolazione giovanile e non guidi in condizione di sicurezza”. Una persona è stata denunciata per guida in stato di ebrezza e contestuale patente ritirata

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli