8.9 C
Palermo

“Leonora addio”, con il film di Taviani Catania diventa set cinematografico

DaLeggere

Catania diventa set cinematografico grazie alle riprese del regista Paolo Taviani per il film “Leonora addio”. Prodotto da Stemal Entertainment con Rai Cinema, da Donatella Palermo, Serge Lalou, in coproduzione con Les Films d’Ici, il lungometraggio è un dramma surreale che si ispira ad una novella di Luigi Pirandello.

Il set è stato allestito dentro il monastero dei Benedettini e nelle biblioteche riunite Civica e Ursino Recupero, oltre che nella autorevole sala Vaccarini, dove Roberto Bonaccorsi, vicesindaco di Catania, ha accolto il regista per il suo personale benvenuto.

Paolo Taviani è da sempre molto legato alla Sicilia, dove con suo fratello Vittorio, scomparso nel 2018, aveva girato “Kaos” (1984) e “Tu ridi” (1998). “In questi luoghi – racconta – abbiamo scoperto mondi inaspettati e quando abbiamo deciso di fare il nostro primo film, che fu quindi l’esordio, abbiamo detto: ‘lo facciamo in Sicilia’. Io dunque sono toscano ma sono anche siciliano”.

Riguardo alla scelta della biblioteca del complesso benedettino come set cinematografico, il regista ha affermato: “è di una bellezza commovente. Spero che le immagini del film le rendano il giusto omaggio”.

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli