18.6 C
Palermo

Siti Unesco in Sicilia, grande successo per il concerto di Andrea Bocelli a Noto

DaLeggere

Grande successo per il concerto di Andrea Bocelli che si è svolto a Noto lungo l’affascinante scalinata della Cattedrale, per dare un messaggio di speranza e unione tra i sette siti Unesco della Sicilia. Ad accompagnare il tenore, l’orchestra e il coro del Teatro Massimo Bellini di Catania, con la regia di Alberto Bartalini, la presenza dei Portatori dei Cilii di San Corrado e con i costumi della Cavalleria Rusticana del Teatro Massimo di Palermo.

Durante l’evento è stato possibile ammirare anche le sei opere dello scultore Igor Mitoraj, arrivate nella città barocca grazie alla collaborazione con Galleria d’Arte Contini e Atelier Mitoraj e che resteranno a Noto fino a febbraio del prossimo anno.

Ispirato alle più grandi opere musicali di Mascagni, Bellini e Puccini, Il concerto lirico si è aperto con un intermezzo di “Cavalleria Rusticana” di Mascagni, seguito da “E vui durmiti ancora” di Formisano e poi “Eco all’ altar di Venere” di Bellini.

L’iniziativa, che fa un forte riferimento alla fede e al legame con la terra siciliana, è stata sostenuta oltre che dalla Regione Siciliana, anche dall’assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, e dal Comune di Noto, dal ministero dei Beni Culturali, dalla Diocesi di Noto, dalla Camera di Commercio del Sud-Est e da Unicredit.

Hanno presenziato all’evento anche il presidente della Regione, Nello Musumeci, l’assessore regionale al Turismo e Spettacolo, Manlio Messina, il prefetto di Siracusa, Giusi Scaduto, e altre autorità civili e militari.

“Da Noto vogliamo mandare un messaggio di rivincita, di riscossa, di speranza, – afferma il presidente Nello Musumeci abbiamo voluto che un grande artista come Andrea Bocelli fosse qui in una grande città d’arte per lanciare un grande messaggio all’Italia e al mondo per ricordare che siamo la regione più visitata assieme ad altre due nel mondo”.

Promuovere la Sicilia nel mondo rimane la priorità dell’arte e della cultura, continua Musumeci: “In questa fase storica, la rassegnazione sarebbe la peggiore soluzione, ecco perché attraverso la musica, il canto, l’arte, la scultura del grande Mitoraj e di uno tra i più grandi artisti italiani come Bocelli vogliamo promuovere la Sicilia nel mondo in un momento così difficile. Siamo convinti che quando sarà finita questa triste pandemia saremo pronti a ripartire e ad accogliere i turisti”.

 


Articoli correlati:

Siti Unesco siciliani: Andrea Bocelli in concerto a Noto

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli