9.8 C
Palermo

Dissequestrata la Virgin Active, accolto il ricorso dei proprietari

DaLeggere

Il gip di Palermo Fabio Pilato ha dissequestrato l’immobile che ospita la palestra Virgin Active che era stato sequestrato per abusi edilizi. Il giudice ha accolto il ricorso presentato dai legali dei proprietari dell’immobile. La polizia municipale lo scorso otto ottobre aveva messo i sigilli alla struttura, un centro di tre piani in via Gioacchino Ventura che comprende sauna, piscina e centro benessere.

L’indagine, coordinata dalla Procura, è stata condotta dalla polizia municipale attraverso le unità di polizia edilizia e polizia giudiziaria. Secondo l’accusa, nel ristrutturare l’immobile poi diventato sede della palestra sarebbe stata aumentata la superficie utile dell’edificio.

Resta dunque sequestrata parte dell’immobile, ma la Virgin è totalmente estranea alla vicenda giudiziaria: “Pur riaffermandosi la natura abusiva delle opere in contestazione – scrive Pilato – ed evidenziando ancora una volta la pervicacia criminosa mostrata dagli indagati, deve ritenersi che, escluso il pericolo di crollo, sia venuto meno il pericolo attuale e concreto di aggravamento del carico urbanistico, quantomeno per le opere abusive già ultimate”.

Secondo l’accusa, nel ristrutturare l’immobile sarebbe stata aumentata la superficie utile dell’edificio, lavori per cui sarebbe stata necessaria la concessione edilizia, che però non è mai richiesta. In questo modo si sarebbero anche risparmiati 60mila euro di oneri di urbanizzazione. Nella vicenda sono implicati anche funzionari di pubblica amministrazione. La palestra Virgin Active è totalmente estranea alla vicenda.

 

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli