19.2 C
Palermo

Caso Terapie Intensive, a Catania gli ispettori del ministero della Salute

DaLeggere

Sono arrivati stamattina a Catania gli ispettori del ministero della Salute per verificare l’effettiva situazione dei posti letto di Terapia Intensiva registrati dall’assessorato regionale della Salute sulla piattaforma Gecos.

La decisione dopo il polverone sollevato dal messaggio audio WhatsApp di Mario La Rocca, reso pubblico da lasicilia.it il 21 novembre. Il dirigente generale dell’assessorato regionale alla Salute, il 4 novembre, vigilia della classificazione delle regioni, invitava i manager dell’Asp e degli ospedali a “caricare” nelle piattaforme i dati relativi ai posti letto.

Anche l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza e il Governatore Nello Musumeci avevano sollecitato al ministro l’invio degli ispettori “per fare chiarezza”.

 


 

Articoli correlati:

Bufera sui dati, La Rocca: “False cartelle per non dare posti Covid”

Covid, Musumeci a Boccia: “Mandate cento ispettori ma basta speculazioni”

Caso Terapie Intensive, Razza chiede l’ispezione dei Nas (Video)

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli