32.5 C
Palermo

Coronavirus, obbligo di mascherina sempre con sè e multe fino a 1.000 euro

DaLeggere

È stato rinviato alle undici di questa mattina il Consiglio dei Ministri, che si sarebbe dovuto svolgere ieri sera, per prolungare lo stato d’emergenza legato al Coronavirus e discutere il nuovo Dpcm che, tra le altre cose, detta le nuove norme sull’uso della mascherina.

Il governo si riunirà dopo la votazione in Parlamento del Dpcm che poi sarà varato dall’Esecutivo. A darne notizia, il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà. Come preannunciato ieri sera, dal responsabile della Salute Roberto speranza, non è prevista alcuna stretta sui locali ma si va spediti verso l’obbligo di indossare la mascherina anche nei luoghi aperti al pubblico. Le ammende previste sono abbastanza pensanti: fino a 1.000 euro per i trasgressori. Esentati soltanto i bambini al di sotto dei sei anni.

Il nuovo Dpcm non dovrebbe avere una durata superiore a 30 giorni mentre lo stato d’emergenza dovrebbe essere prorogato fino al 31 gennaio 2021. Nella giornata di ieri, fonti di governo hanno fatto trapelare alcuni dei contenuti del decreto in attesa di essere varato dal governo, tra le misure prese in considerazione anche la possibilità di “chiusure selettive”.

La possibilità, cioè, da parte del governo di decidere, per l’appunto, la chiusura di zone in cui la recrudescenza del virus è elevata. Sempre ieri, hanno assicurato che non si va verso un nuovo lockdown e che ci sarà la massima condivisione con Province e Regioni.

Ad ogni modo, queste avranno la libertà di inasprire le misure contenitive previste nel decreto ma è escluso il margine di discrezionalità per eventuali azioni più soft rispetto a quelle decise da Palazzo Chigi.

 


Articoli correlati:

Coronavirus, la bozza del nuovo decreto: obbligo mascherina e “chiusure selettive”

Il Governo riscrive i “decreti sicurezza”: ecco cosa cambia

Coronavirus, nuovo Dpcm in Consiglio dei Ministri: nessuna stretta sui locali

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli