27.5 C
Palermo

Rifiuti a Palermo, esultare per i cassonetti svuotati: “In via Pellico si può”

DaLeggere

I cassonetti dei rifiuti di via Silvio Pellico, nel quartiere Zisa, sono stati svuotati dopo 12 giorni. L’ultima volta, il 23 dicembre scorso. A renderlo noto, un lettore che nei giorni scorsi ha segnalato la mini-discarica a Cronaca di Sicilia che oggi si direbbe pronto a esultare “non fosse che questa dovrebbe essere la normalità”. Dopo di lui, altri residenti della zona hanno segnalato lo stato in cui versava la strada sollevando più di una perplessità. Oltre al disservizio, infatti, i contenitori delle vie Guglielmo il Buono e Contessa Giuditta venivano svuotati. Situazione, questa che ha fatto sospettare qualcuno su presunti favoritismi “altrimenti non si spiega perché la spazzatura viene raccolta dappertutto, nelle immediate vicinanze al nostro stabile, tranne che nel punto, l’unico, in cui insiste un edificio di civile abitazione”.


Rifiuti a Palermo, in via Pellico inaugurata la “raccolta selezionata”: cronaca di una strada abbandonata


È bastata una segnalazione a Cronaca di Sicilia perché ne arrivassero altre e per questo motivo abbiamo monitorato la situazione anche in questa zona della città che versa comunque in situazioni critiche. Nel caso specifico, un residente, il primo a denunciare lo stato di degrado della via Pellico, si era chiesto se si trattasse di “raccolta selezionata” facendo un gioco di parole con la differenziata che nel quartiere non è mai partita e ironizzando sul fatto che la Rap raccogliesse l’immondizia in “punti selezionati” della stessa zona, non occupandosi degli altri rifiuti a distanza ravvicinata.

L’altro ieri, il sindaco Roberto Lagalla, in relazione all’emergenza rifiuti a Palermo, ha dichiarato che se entro l’estate non si cambierà passo, alcuni servizi verranno affidati ai privati. Il primo cittadino, inoltre, si è detto pronto a ricorrere anche al commissariamento laddove se ne presentasse la necessità pur riconoscendo che i vertici dell’azienda sono in sella solo da pochi mesi.

 


LEGGI ANCHE:

Palermo sommersa dai rifiuti, Lagalla: “Cambio di passo o servizio ai privati”

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli