8.9 C
Palermo

Catania, città blindata per Salvini: oltre 500 uomini per la sicurezza

DaLeggere

Un vero e proprio spiegamento di forze dell’ordine a Catania  per la tre giorni di dibattiti politici organizzati dalla Lega come forma di sostegno al loro leader, Matteo Salvini, che sabato prossimo andrà sotto processo per il caso “Gregoretti”. L’accusa è di sequestro di persona. All’epoca dei fatti, luglio 2019,era lui a capo del Viminale e la nave della Ong, carica di migranti, rimase bloccata cinque giorni senza autorizzazione per attraccare in Italia.

Sono stati impiegati anche agenti provenienti da Napoli e Bari tra i 500 uomini che, tra polizia, carabinieri e guardia di finanza garantiranno la sicurezza nel capoluogo, in attesa dell’udienza preliminare a cui hanno fatto richiesta di accesso oltre duecento cronisti.

La discussione davanti al gup Nunzio Sarpietro, però, si svolgerà a porte chiuse. Difficile ipotizzare i tempi del processo, ci vorranno almeno un paio di udienze prima del verdetto finale. Nella zona del Palazzo di Giustizia di Catania verranno ospitate le manifestazioni a favore della Lega mentre in piazza Trento sono previste contestazioni organizzate dalla rete “Mai con Salvini”.

Tutte le zone limitrofe alle due aree, sabato mattina, verranno chiuse e non si potrà accedere ad eccezione di residenti e giornalisti con le troupe che per l’occasione arriveranno da tutta l’Italia e dall’estero.

 


Articoli correlati:

Caso “Gregoretti”, Falcone: “Interferenza tra poteri per processare Salvini”

Caso “Gregoretti”, Salvini: “Contro di me un processo politico”

A Catania arrivano i big della Lega e da sabato via al processo a Salvini

“Leghisti not welcome”: contestazioni per Salvini a Catania

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli