6.5 C
Palermo

Vertice notturno a Palazzo Chigi, attesa per il nuovo Dpcm: ecco le ipotesi

DaLeggere

Sempre più vicina l’ipotesi di nuove misure ancora più restrittive rispetto a quelle contenute nell’ultimo Dpcm di lunedì scorso. I contagi continuano a salire ed è urgente predisporre un piano più rigido per settori specifici, scongiurando l’ipotesi, mai ventilata ma temuta, di un nuovo lockdown. Lo stallo, però, diventa politico: da un lato le Regioni che chiedono più autonomia in ragione di una maggiore conoscenza dei territori, dall’altro il governo nazionale che assicura che “le decisioni verranno prese insieme”.

Da Palazzo Chigi trapela che non dovrebbero chiudere parrucchieri e centri estetici ma si pensa più a palestre e piscine: luoghi in cui il contatto e quindi le occasioni di contagio sono più frequenti. Poi c’è la scuola, l’Esecutivo rassicura che non si è pensato alla chiusura degli istituti e rimanda tutto alle comunicazioni ufficiali di Conte, attese per domani.

Il Comitato tecnico scientifico ha indicato tre strade che il governo potrebbe seguire: ingressi scaglionati per scuole superiori e università ma niente didattica a distanza, riorganizzazione dei trasporti urbani e potenziamento delle attività di diagnosi.

L’idea – spiega il ministro della salute, Roberto Speranza –  è di adottare misure più rigide distinguendo tra attività essenziali e non essenziali per limitare i contagi. Se qualche comparto dovrà cessare o limitare le proprie attività ci faremo carico del ristoro”.

Il nuovo Dpcm è previsto tra domani e lunedì, tra le ipotesi anche quella del coprifuoco dalle 22.

 


Articoli correlati:

Covid, allarme di Ricciardi: “Il tracciamento dei contagi non funziona”

Covid, contagi in aumento in tutta l’Italia: si pensa a nuovi provvedimenti

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli