11.7 C
Palermo
domenica 18 aprile 2021 - Ultimo aggiornamento alle 09:57

“Sfruttamento della prostituzione”, un 69enne in manette a Caltanissetta

DaLeggere

Coronavirus, riaperture e zone gialle dividono gli esperti: ecco cosa dicono

Le zone gialle e le riaperture di alcune attività dal 26 aprile, privilegiando quelle all’aperto, dividono gli esperti. Ad essere particolarmente preoccupato Andrea Crisanti.

Coronavirus in Italia, 15.943 contagi e 428 morti: il bollettino del 16 aprile

Sono 15.943 i contagi regione per regione da Coronavirus in Italia oggi, 16 aprile, secondo i dati del bollettino della Protezione Civile.

Covid, ok alle riaperture di cinema e teatri all’aperto: via pure alle lezioni in presenza

Riaperture cinema e teatri all’aperto, dal 26 aprile gli spettacoli all’esterno saranno consentiti. Lo riferiscono fonti di governo al termine della cabina di regia a Palazzo Chigi sulle misure anti Coronavirus in Italia.

Covid in Italia, 16.974 contagi e 380 morti: il bollettino del 15 aprile

Sono 16.974 i contagi da Coronavirus in Italia oggi, 15 aprile, secondo i dati delle regioni nel bollettino della Protezione Civile.

La Squadra Mobile ha tratto in arresto Cataldo Falzone, sancataldese di sessantanove anni, per sfruttamento della prostituzione. Con l’ordinanza eseguita ieri il giudice ha disposto anche il sequestro di tre immobili, nella disponibilità dell’arrestato, tutti a Caltanissetta, dove sarebbero state ospitate le prostitute. Per lo stesso reato i poliziotti hanno notificato un avviso di garanzia a un nisseno 53enne, in passato coinvolto in altre indagini per sfruttamento della prostituzione.

Le indagini della Squadra Mobile hanno preso avvio a seguito di un intervento eseguito dai poliziotti della sezione volanti nel giugno del 2018 in via Cappuccini, dove gli agenti erano intervenuti per sedare una rissa tra due prostitute. Dagli accertamenti, poi, si risalì fino al proprietario dell’immobile dove, secondo gli investigatori, si consumavano rapporti sessuali a pagamento.

La successiva attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica, e le intercettazioni telefoniche degli indagati hanno consentito di rilevare che “il Falzone, sebbene avesse provveduto a regolarizzare i contratti di affitto e provveduto ad adempiere gli obblighi di comunicazione alle autorità, era perfettamente a conoscenza dell’attività di meretricio che si svolgeva all’interno dell’immobile di via Cappuccini e di altri due di sua proprietà e, infatti, raccomandava all’inquilina di assumere un comportamento rispettoso per evitare di incorrere in situazioni spiacevoli dovute alle lamentele dei residenti, che avrebbero richiamato controlli da parte della polizia. Inoltre, l’indagato riscuoteva un canone settimanale più elevato, quasi doppio, di quello indicato nel contratto”.

L’altro indagato, il 53enne, si sarebbe occupato di controllare il transito delle donne in città attraverso il sito internet di annunci “Bakeca incontri”. Nel periodo di assenza da Caltanissetta di una delle prostitute, che periodicamente lasciava la città, quest’ultima si rivolgeva al 53enne per cercarne altre a cui sublocare gli appartamenti. Cataldo Falzone, dopo le formalità di rito, ieri è stato condotto dagli agenti della Squadra Mobile agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli

FOTO| Violento incendio nella notte a Messina, a fuoco un edificio di 3 piani

Stanotte intorno all'una  i vigili del fuoco del Comando di Messina sono intervenuti per un vasto incendio che ha coinvolto un casolare di tre piani.

Vasto incendio in un’azienda agricola di Catania: vigili del fuoco in azione

La squadra dei vigili del fuoco, del Distaccamento Sud del Comando Provinciale di Catania è intervenuta, ieri sera, per spegnere un incendio che ha coinvolto un'azienda agricola nei pressi della Collina Primosole.

Palazzo delle Aquile, Iv invoca il “modello Draghi”. Orlando: “Mai con Salvini”

“Chi propone l’alleanza con la Lega sconfessa la storia della città, il suo percorso consolidato negli ultimi anni", questa la risposta a Italia Viva del sindaco di Palermo Leoluca Orlando.

Covid, ancora zone rosse in Sicilia: “blindati” due comuni nel Siracusano

Continuano ad aumentare le zone rosse in Sicilia nonostante l'Isola sia rimasta in fascia arancione.

Open Arms, Samonà (Lega): “Salvini sarà processato per avere difeso l’Italia”

Così l'assessore regionale dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana Alberto Samonà (Lega) a proposito del rinvio a giudizio del leader della Lega Matteo Salvini.