29.2 C
Palermo

Caro voli, Barbagallo: “Tariffe sempre alte, dal governo poche idee e confuse”

DaLeggere

“C’è un dato inconfutabile sulla vicenda del caro voli: il governo cambia idea e a farne le spese, anche in questo momento, sono i cittadini che devono sborsare cifre esorbitanti per i voli da e per la Sicilia e per il resto del mezzogiorno”. Lo dichiara il capogruppo Dem in commissione Trasporti alla Camera, Anthony Barbagallo.

“Si susseguono indiscrezioni su possibili emendamenti al testo all’esame del Senato, ma il decreto legge che avrebbe dovuto imporre il tetto massimo ai costi per i voli, così come la norma sul costo medio, è di fatto inattuata. Al di là dell’intervento dell’Antitrust – autorità indipendente- dobbiamo constatare che le compagnie aeree continuano a imperversare, agendo in un regime di monopolio di fatto, a scapito dei siciliani”.

“A questo bisogna aggiungere che il presidente della Regione siciliana, Schifani – aggiunge – che in campagna elettorale aveva promesso tariffe accessibili per il voli da e per la Sicilia e di recente aveva annunciato battaglie contro Ryanair finisce per fare incontri inconcludenti. Oggi l’unica certezza che abbiamo è che un volo per Roma ha un costo variabile tra un minimo di 160 e un massimo di 392 euro, escluso il ritorno, il resto è fuffa”.

- Sponsorizzato -

Leggi anche:

SCRIVI UNA RISPOSTA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Sponsorizzato -

Ultimi articoli